Forlì, crocifisso. Rondoni (PdL): "Ha valore universale"

Forlì, crocifisso. Rondoni (PdL): "Ha valore universale"

FORLI' - Alessandro Rondoni, coordinatore Pdl, Udc, Lega Nord in Consiglio Comunale a Forlì, ha partecipato all'estensione di un Ordine del Giorno sul crocifisso nei luoghi pubblici dopo la sentenza della Corte Europea, che è stato approvato con voto unanime in Consiglio Comunale nella seduta dell'11 gennaio.


"Il valore universale del crocifisso - ha affermato Rondoni - non può essere oggetto di scontro ideologico e partitico. Nell'Ordine del Giorno condiviso da tutte le forze politiche si difende la presenza del crocifisso nei luoghi pubblici come fondamentale patrimonio della cultura e della civiltà nazionale. E' apprezzabile, inoltre, che si sia approvata la proposta, anche da me sostenuta, di devolvere il gettone di presenza di tutti i consiglieri della seduta dell'11 al "Fondo di Solidarietà" per l'emergenza sociale costituito dalla Chiesa e da Enti locali. Questo è un piccolo ma significativo gesto concreto conseguente alle parole votate"

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    evidentemente caro Rondoni nel suo universo non c'è posto per la Francia, per la Spagna o per la corte europea. Ma cero con l'appello contro il relativismo del pontefice non possiamo aspettarci dai cattolici che il definirsi valori assoluti. Prenda lezioni di fede da uomini come don Milani che il crocefisso lo toglieva, E ricordi che Cristo la risposta sulla laicità dello stato l'ha già data. Il mio regno non è di questa terra e dal 312 i vescovi di Roma tentano di dimostrare il contrario, Lasci la religione nello spazio della persona e non imponga i suo simboli ad uno stato che per sua natura deve essere super partes. E non scriva come in quell'ODG che akl massimo il crocifisso lascia indifferenti. Su un muro pubblico a me genera orrore, perchè ci vedo Torquemada + che Francesco, in una chiesa, pur se non credente induce al rispetto.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -