Forlì: dalle foto all'arte nella rassegna dell'Artista Caffè

Forlì: dalle foto all'arte nella rassegna dell'Artista Caffè

FORLI' - Fotografia e video, arte del Novecento e teatro. Sono gli argomenti di spicco di questa nuova settimana di incontri ospitati nel foyer del teatro Diego Fabbri di Forlì, nell'ambito della rassegna "Artista Caffè" della cooperativa Tre Civette. L'avvio delle iniziative è affidato alla mostra fotografica di Andrea Severi che si inaugura mercoledì 9 dicembre alle ore 17,30, accompagnata dalla proiezione di audiovisivi firmati dal fotografo proposto dal Foto Cine Club di Forlì.

 

Doppio il percorso espositivo allestito in foyer, dedicato a due cicli di elaborazioni fotografiche di Severi realizzati rispettivamente nel 2005 e nel 2007. Il primo è incentrato sulla figura femminile, con suggestive fotografie artistiche raccolte sotto il titolo "Essere Donne"; il secondo mette invece in risalto la natura, con elaborazioni fotografiche che hanno come tema il Monte Bianco, presentato come "L'ottava meraviglia del mondo". Dopo l'inaugurazione della mostra vengono proiettati anche alcuni audiovisivi sempre realizzati da Andrea Severi: Essere Madonnaro, Remember, Forever children, Rapsodia veneziana, Tokyo "la città tecno-imperiale", L'ottava meraviglia del mondo.

 

La pittura è invece protagonista in foyer giovedì 10 dicembre alle ore 17,30, grazie alla terza relazione del ciclo "Astrazioni ed empatie novecentesche" con Roberto Cresti, ricercatore e docente di Storia dell'Arte contemporanea all'Università di Macerata. Dopo l'Astrattismo e il Neoplasticismo, Cresti illustra la produzione delle correnti di Novecentismo e Nuova Oggettività, sviluppate in Europa tra le due Guerre e caratterizzate da un forte "richiamo all'ordine".

 

Venerdì 11 dicembre (ore 18,30) torna quindi l'atteso appuntamento con gli attori protagonisti delle pièce ospitate nel teatro Fabbri. Glauco Mauri e Roberto Sturno, in scena con lo spettacolo "Il Vangelo secondo Pilato", incontrano il pubblico in foyer pronti a svelare aneddoti e a rispondere alle domande dei presenti, con brindisi finale offerto dalla cantina Rocca le Caminate.

 

Questa nuova settimana d'incontri all'Artista Caffè si chiude con la lezione magistrale di sabato 12 dicembre (ore 17,30) affidata anch'essa a Roberto Cresti, che per l'occasione intreccia la storia dell'arte figurativa con quella della letteratura e della poesia, parlando del "Sentiero critico da Diderot a Baudelaire, da Ruskin a Longhi".

 

Saggista e traduttore di cataloghi, il professor Cresti è autore di varie pubblicazioni nell'ambito dell'estetica e della critica e da oltre vent'anni conduce, in diverse città d'Italia, cicli di conferenze sulla letteratura e sulla storia dell'arte. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -