Forlì dedica una via a Giovanni Acquaderni

Forlì dedica una via a Giovanni Acquaderni

Forlì dedica una via a Giovanni Acquaderni

FORLI' - Anche la città di Forlì dedica una via a Giovanni Acquaderni, fondatore nel 1867 con Mario Fani della Società della Gioventù Cattolica, l'attuale Azione Cattolica. All'illustre personalità sarà, infatti, intitolato il nuovo segmento stradale realizzato sul prolungamento di viale Spazzoli, proprio a ridosso della chiesa di San Giuseppe Artigiano. La cerimonia di scoprimento della targa stradale è in programma sabato 4 dicembre 2010, alle ore 11.30

 

All'inaugurazione interverranno l'assessore comunale al welfare Davide Drei, il presidente diocesano di Ac Gabriella Pivi e gli assistenti diocesani monsignor Pietro Fabbri e don Mauro Petrini. Dopo la cerimonia d'intitolazione, sarà possibile visitare anche la mostra itinerante sul grande statista, allestita nella chiesa di San Giuseppe Artigiano. Giovanni Acquaderni, nato a Castel San Pietro Terme il 16 marzo 1839 dal conte Giovanni Battista e dall'imolese Giuditta Raffi, fu tra i protagonisti assoluti del laicato cattolico del tardo Ottocento.

 

Cofondatore del quotidiano L'Avvenire d'Italia, oggi strumento della Conferenza Episcopale Italiana, l'organo collegiale dei vescovi, tra il 1874 e il 1878 fu a capo del consiglio direttivo dell'Opera dei Congressi, l'organizzazione che gestì la difficile fase del "non expedit", il disimpegno dei cattolici da ogni attività politica, decretato nel 1870 da papa Pio IX l'indomani della presa di Porta Pia e della conquista di Roma da parte dello Stato Unitario Italiano sotto egida Savoia, con la conseguente caduta del potere temporale della Chiesa. Uomo geniale ma dotato anche di grande sensibilità, nel 1896 creò il Piccolo Credito Romagnolo, germe del futuro istituto bancario che nel 1995 si è fuso in Rolo Banca e oggi è parte integrante del colosso Unicredit.

 

"L'impegno del nostro fondatore - dichiara il presidente diocesano Gabriella Pivi - ci deve portare ad avere uno sguardo critico, ma anche propositivo sulle problematiche e le tematiche politico-culturali del territorio in cui viviamo". Quando Acquaderni morì, nel 1922, fu sepolto nientemeno che nella Cattedrale di Bologna, a fianco dei vescovi felsinei. L'intitolazione della targa viaria al proprio fondatore, s'inserisce nella serie di iniziative programmate dall'Azione Cattolica di Forlì-Bertinoro in occasione della Festa dell'Adesione dell'8 dicembre prossimo, coinvolgente almeno 1.500 iscritti. Il tutto culminerà nella veglia diocesana di martedì 7 dicembre, dalle 20.45 alle 22, presso la chiesa parrocchiale della Cava.

 

Piero Ghetti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -