Forlì, Di Maio (Pd): "Vassallo icona della legalità. Enti locali siano parte civile contro i divani cinesi"

Forlì, Di Maio (Pd): "Vassallo icona della legalità. Enti locali siano parte civile contro i divani cinesi"

Angelo Vassallo

FORLI' - "Tutte le istituzioni locali coinvolte decidano di costituirsi parte civile nei procedimenti giudiziari che seguiranno l'indagine sui cosiddetti 'divani cinesi". Lo afferma Marco Di Maio, consigliere comunale e segretario del Pd forlivese, intervenendo sui temi della legalità e ricordando che "due mesi fa veniva barbaramente ucciso Angelo Vassallo, un uomo-simbolo di quello che significa fare resistenza civile e quotidiana contro la malavita, il malaffare, l'illegalità".

"Un atto barbaro e vile - afferma Di Maio -, che ha ricordato all'opinione pubblica che camorra, mafia, 'ndrangheta e tutte le altre organizzazioni malavitose posso arrivare anche ad uccidere per rimuovere gli ostacoli che si oppongono al loro disegno criminale, al loro costante tentativo di sostituirsi allo Stato per condizionarlo e conquistare potere e denaro".

"Non si farà mai abbastanza per sostenere, promuovere e far sentire meno soli i tanti Angelo Vassallo che ci sono nel nostro Paese - sostiene Di Maio -. Anche perché la sfida è tutta di carattere culturale, cioè della promozione di una maggiore e più compiuta consapevolezza di quale valore abbia la legalità per la crescita e il futuro non solo del nostro paese ma anche delle nostre comunità locali. Dove non siamo affatto esenti dai rischi connessi all'attività delle organizzazioni mafiose e alle infiltrazioni dell'illegalità nell'economia 'reale', come abbiamo visto in questi mesi".

"È significativo il fatto che nasca da Forlì - fa notare l'esponente del Pd -, con il consigliere regionale Tiziano Alessandrini come relatore, il progetto di legge regionale per la legalità in edilizia. Il rispetto delle regole, delle norme di sicurezza, della qualità del lavoro, delle norme fiscali devono diventare fattori di competitività".

"Accanto a questo - conclude -, è decisamente auspicabile che tutte le istituzioni locali coinvolte decidano di costituirsi parte civile nei procedimenti giudiziari che seguiranno l'indagine sui cosiddetti 'divani cinesi': la legalità è un valore, le istituzioni hanno il compito principale di promuoverla, come stanno facendo, e diffonderla tra i cittadini, nell'opinione pubblica, nella vita di tutti i giorni".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Sono d'accordo con Di Maio che dice cose giuste, ma bisogna anche ricordare che è il suo partito che governa il territorio, e che le istituzioni locali pur avendo i mezzi non fanno nulla per provare (solo provare !) a estirpare questa piaga. E' come se a livello nazionale la Gelimini si costituisse parte civile per i danni causati dal crollo delle scuole dovuto alla carena di manutenzione. Sarebbe apprezzabile ... ma anche un po' ridicolo ...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -