Forlì, domenica la mostra-mercato dei prodotti tipici a km zero

Forlì, domenica la mostra-mercato dei prodotti tipici a km zero

FORLI' - Ritorna Domenica 5 dicembre sotto i portici di Corso della Repubblica a Forlì l'appuntamento con "Gusto e Sapori", mostra mercato dei prodotti tipici del territorio a km zero giunta quest'anno alla nona edizione. L'iniziativa, organizzata da Coldiretti Forlì-Cesena, Campagna Amica e Terranostra, è un'importante vetrina per le tipicità del territorio e per i produttori locali.

 

Ben 25 le aziende agricole partecipanti che porteranno dal campo alla tavola del cittadino-consumatore prodotti di stagione, genuini, freschi e trasformati. Un esempio del progetto Coldiretti, impegnata al massimo per divulgare una nuova cultura che vede l'agricoltura strettamente connessa al territorio di riferimento e fortemente orientata a garantire un'alimentazione genuina e salutare in coerenza con gli obiettivi di sicurezza alimentare.

 

"Tutto questo - precisa il presidente Coldiretti Forlì-Cesena - per promuovere un nuovo stile di vita che potremmo definire ‘una vita amica della campagna', uno stile ‘a km zero' che risponde ai temi più sentiti di oggi: uno sviluppo eco-sostenibile e un'alimentazione sicura". Non a caso la filosofia del km zero è il cardine del progetto "Filiera agricola tutta italiana" sotto il marchio "Punto Campagna Amica" che identifica le aziende accreditate alla vendita diretta nel rispetto di un disciplinare che ammette solo prodotti con l'origine certa, possibilmente a km zero, proposti ad un "prezzo amico". "Gusto e Sapori" sarà tutto questo.

 

I prodotti in vendita nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica, quindi anche quelli che i cittadini forlivesi troveranno domenica a Gusto e Sapori - spiega Coldiretti - provengono infatti direttamente dalle aziende della zona, non subiscono quindi intermediazioni commerciali e lunghi trasporti che mettono a rischio freschezza e salubrità. Un vantaggio riconosciuto dal successo riscontrato da farmers market e mercati a km zero. Nel 2009, infatti, due italiani su tre (67 per cento) hanno acquistato almeno una volta direttamente dal produttore agricolo (in azienda, nei farmers market, negli agriturismi), la forma di distribuzione commerciale che ha registrato la maggiore crescita battendo nell'alimentare negozi ed ipermercati grazie ad un incremento dell'11 per cento del valore delle vendite. Si tratta - conclude Coldiretti - di un fenomeno che concilia la necessità di risparmiare con quella di garantirsi la sicurezza di un cibo di qualità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -