Forlì, donata al sindaco la "bandiera dell'acqua pubblica". Pirini (DF): "Il Comune la esponga"

Forlì, donata al sindaco la "bandiera dell'acqua pubblica". Pirini (DF): "Il Comune la esponga"

Forlì, donata al sindaco la "bandiera dell'acqua pubblica". Pirini (DF): "Il Comune la esponga"

FORLI' - Il Consiglio comunale di lunedì pomeriggio si è aperto con il dono della bandiera per i 'sì' ai referendum sull'acqua pubblica al sindaco da parte della consigliera di opposizione Raffaella Pirini, capogruppo di Destinazione Forlì. Si apre così la campagna in vista dei referendum che chiameranno gli italiani ad esprimersi su temi come l'acqua pubblica, il legittimo impedimento e il programma nucleare del governo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il manifesto riporta la richiesta "due sì per l'acqua bene comune". Pirini, consegnando la bandiera ha ricordato che in occasione della manifestazione nazionale sull'acqua pubblica di qualche giorno fa a Roma c'erano molti sindaci di comuni virtuosi, tra cui diversi del Pd. Ha spiegato Pirini: "Se Forlì vuole essere un comune virtuoso esponga la bandiera del referendum ai balconi del Comune". E prevedendo una probabile protesta del centro-destra su questa proposta ha invitato gli esponenti del PdL ad affiancare la bandiera con una loro a favore "della privatizzazione dell'acqua e a favore del nucleare".

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di Alan F
    Alan F

    è un gesto simbolico, non mi sembra così difficile arrivarci; ottimo lavoro, la sensibilizzazione su questi temi non è mai abbastanza!

  • Avatar anonimo di perplesso
    perplesso

    concordo che non ha senso che il comune esponga una bandiera pro o contro un quesito da referendum COMUNQUE VOTATE SI AL REFERENDUM! NO alla privatizzazione dell'acqua NO allo sviluppo Nucleare

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Se il Comune di Forlì è un sostenitore del principio acqua bene pubblico, può fare delle scelte concrete in questa direzione come operare per far tornare Romagna Acque una azienda di diritto pubblico, piuttosto che esporrela bandiera dal balcone comunale, gesto che in vista della campagna referndaria sarebbe parziale. Detto questo esporrò la bandiera 2 SI dal mio bancone

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    Siccome il PD, ed in particolare il sindaco, è favorevole al referendum sull'acqua pubblica e invitano a votare si, Destinazione non ha trovato di meglio da fare che cercare di spingerli sul fronte del "più puri" invitandoli a fare un gesto inutile ed anche un pò scorretto. Il comune dovrà appendere le bandiere per tutti i "consigli" elettorali? mah, mi sembra una cavolata. Il comune è già a favore dell'acqua pubblica, quindi a che pro sta cosa? semplici: i grillini non vogliono farsi scippare questa supremazia e quindi cercano di dimostrare che nella maggioranza ci siano dei dubbi. Poverini...

  • Avatar anonimo di Gasol
    Gasol

    stavolta sono quelli del pdl a lamentarsi, i bersaniani devono mandar giù il rospo e stare zitti! o no?

  • Avatar anonimo di Venticinque76
    Venticinque76

    Non mi pare corretto che il Comune, casa di tutti, esponga vessilli di campagne cui aderisce solo una parte dei cittadini, spesso la minoranza dei cittadini.. Mi pare strumentalizzazione.. e trovo cretina l'idea di mettere la bandiera di chi la pensa diversamente. I vari comitati sostengano le proprie idee con i mezzi consentiti (banchetti, sensibilizzazioni, cortei, conferenze, ecc) e non con boutade grottesche come questa..

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -