Forlì, è mistero sui fondi per le frane. E 34 persone restano sfollate

Forlì, è mistero sui fondi per le frane. E 34 persone restano sfollate

Forlì, è mistero sui fondi per le frane. E 34 persone restano sfollate

FORLI' - Mancano i soldi per far fronte alle cinque maggiori emergenze dovute alla calamità naturali nella provincia di Forlì-Cesena. Torna sull'argomento il presidente della Provincia Massimo Bulbi, nel corso del consiglio provinciale di giovedì pomeriggio. Sollecitato da un'interrogazione urgente dei gruppi di maggioranza, Bulbi ha così dato lettura in aula della lettera che il sottosegretario alla Protezione civile Guido Bertolaso ha inviato in Regione, per spiegare che ci sono i requisiti per lo stato di emergenza, ma non ci sono i soldi".

 

Anzi la missiva consiglia di "sopperire con fondi regionali", spiega Bulbi. La Provincia di Forlì-Cesena aspetta i soldi per far tornare a casa ben 34 persone rimaste colpite quest'inverno da quattro frane (Corniolo, Roncofreddo, Roversano e Monte Sasso) e per rimettere a posto la spiaggia dopo la mareggiata a Cesenatico. "Chi ha le responsabilità deve fare la propria parte, anche il governo", ha ribadito Bulbi in aula.

 

Ma su questi soldi (circa 9 milioni di euro) è caos. A garantire, invece, che i fondi arriveranno è Gianluca Pini, deputato della Lega Nord: "La lettera del sottosegretario Guido Bertolaso dice cose ben diverse rispetto a quanto detto dal vice-presidente della Provincia: nella lettera dice che i fondi ci sono, ma sono limitati pertanto il Governo deve decidere se dare poco a tutti o stilare delle priorità". E contrattacca: "E' deprimente e squallido che politici di sinistra strumentalizzino problemi gravi come quelli della frana di Corniolo e che lo facciano speculando politicamente sulla pelle dei cittadini corniolesi e della Campigna".

 

Ma non c'è solo Corniolo tra le priorità della Provincia: solo 7 dei 34 sfollati si trovano coinvolti da quest'emergenza, tanto che già ieri il vice-presidente Guglielmo Russo aveva ribadito che "in questa provincia non ci sono figli e figliastri". Invece, per Pini, "se la Provincia e la Regione avessero fatto richieste separate in virtù della diversa gravità degli eventi, la frana di Corniolo e il movimento franoso di Roncofreddo, avrebbero tenuto un canale preferenziale".

 

Questo significa però accantonare le mareggiate di Cesenatico e le frane di Monte Sasso (Mercato Saraceno, 5 sfollati) e Roversano (Cesena, 5 sfollati). "C'è purtroppo chi continua a preferire le strumentalizzazioni politiche alle soluzioni dei problemi- conclude Pini- noi abbiamo preso l'impegno relativamente alla frana di Corniolo e questo impegno lo porteremo in fondo".

 

Sull'argomento anche l'affondo di Sauro Trroni, che parla di "figuraccia" e punta il dito contro Gianluca Pini, deputato della Lega Nord ("Dovrebbe avere il pudore di tacere qualche volta"). Sauro Turroni, ex senatore dei Verdi. Turroni attacca il deputato leghista, che piu' volte aveva

comunicato il suo interessamento per le problematiche delle frane: "Per settimane l'on. Pini, quasi quotidianamente, ci ha fatto sapere quanto stava facendo per la frana di Corniolo, ci ha preannunciato un imminente arrivo di denaro". Per Turroni, "come volevasi dimostrare erano chiacchiere, solo chiacchiere, le solite patacche che i cittadini si sentono raccontare da improvvisati tuttologi che alla prova dei fatti dimostrano solo di non essere in grado di occuparsi di problemi che evidentemente sono troppo grandi per loro".

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di Piirpa
    Piirpa

    "E' deprimente e squallido che politici di sinistra strumentalizzino problemi gravi come quelli della frana di Corniolo e che lo facciano speculando politicamente sulla pelle dei cittadini corniolesi e della Campigna". Ma mi faccia il piacere....ma se è proprio lo Psiconano il primo strumentalizzatore delle catastrofi a proprio uso e consumo mediatico....evidentemente qua in terra di romagna c'è poco da "magnare" per la cricca di Bertolaso e non è interessante da punto di vista della propaganda......

  • Avatar anonimo di luca.p
    luca.p

    ...e la migliore regione del mondo?...ah forse sta ripianando qualche debito fatto qua e là da qualche asl...

  • Avatar anonimo di minotauro
    minotauro

    .....e questo sarebbe il governo del fare. Complimenti all'onorevole Pini. Meditate corniolesi, meditate forlivesi, meditate italiani tutti meditate.

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    ci vorrebbe un bel centro massaggi a Corniolo... poi bertolaso vedete come corre!

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    "ci sono i requisiti per lo stato di emergenza, ma non ci sono i soldi". La prossima volta in cui dovrò compilare la dichiarazione dei redditi, scriverò una cosa del genere. Chissà che, come sto facendo io ora leggendo quello che ha scritto Bertolaso, all'ufficio delle Entrate non si facciano due risate.

  • Avatar anonimo di pm
    pm

    "Bertolaso è stato chiaro i fondi ci sono, ma sono limitati pertanto il Governo deve decidere se dare poco a tutti o stilare delle priorità". Se le cose stanno così, non vedo dove stiano le menzogne di chi si preoccupa per i finanziamenti.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -