Forlì: è nata la "cabina di regia" per gli eventi in centro storico

Forlì: è nata la "cabina di regia" per gli eventi in centro storico

Forlì: è nata la "cabina di regia" per gli eventi in centro storico

FORLI' -"Proposta ridicola", "spot elettorale", "provvedimento inadeguato che nasconde la mancanza di proposte sul centro": è stata bollata così da Francesco Aprigliano (Lega Nord) il progetto del consorzio cooperativo per coordinare eventi in centro storico. Ma l'ormai nota ‘cabina di regia', più volte illustrata dal sindaco Roberto Balzani e dall'assessore alle Attività produttive Maria Maltoni è nata lunedì sera, in Consiglio comunale.

 

E' nata sotto il segno della netta protesta politica dell'opposizione, che lamenta di non essere stata coinvolta. Per questo, al momento del voto, i consiglieri di opposizione di Lega Nord, Pdl e Udc hanno lasciato polemicamente l'aula. Voto contrario della capogruppo di DestinAzione Raffaella Pirini. Hanno votato a favore della ‘cabina di regia' Pd e Idv, la maggioranza consigliare che sostiene il sindaco Roberto Balzani.

 

"Non sarà un punto di riflessione sui problemi del centro storico, ma una struttura eminentemente operativa per realizzare efficacemente degli eventi capaci di trascinare il settore commerciale": il sindaco Roberto Balzani lancia così il progetto della 'cabina di regia' tanto atteso dal mondo del commercio. Entro marzo nascerà il consorzio cooperativo di impresa, dove il Comune avrà una partecipazione minoritaria. Il Comune ci mette dentro 100mila euro esclusivamente per organizzare eventi e iniziative.

 

Il resto delle quote andrà alle associazioni di commercianti e artigiani. La struttura avrà il compito di prendere in mano tutto il calendario degli appuntamenti per rendere più attrattivo il centro storico. Da parte sua, "il Comune impegnerà per questo progetto risorse anche rilevanti, 100 mila euro già quest'anno", annuncia l'assessore alle Attività economiche Maria Maltoni. Con un obiettivo principale: "Costituire una struttura che coinvolga il più possibile le imprese che operano in centro, solo provvisoriamente si parte con Comune e associazioni di categoria", aggiunge Maltoni.

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di R_I_C_K_
    R_I_C_K_

    ENNESIMA FIGURACCIA PER MASCHERARE LA MANCANZA DI IDEE VERA E PROPRIA DELL'AMMINISTRAZIONE...LA COSA MALATA è SPENDERE 100 MILA EURO PUBBLICI X INIZIATIVE VELLEITARIE PASSEGGERE...MA ORMAI MI SONO RASSEGNATO...

  • Avatar anonimo di Kenzo
    Kenzo

    Edoardo, in questi due giorni ho letto un po' dei post che hai lasciato. ma hai qualche frustrazione in questo periodo? il fatto che ti scagli così veementemente contro quello che ti capita, tra l'altro con motivazioni da Bar Sport (di Benni) o da processo del lunedì (di Biscardi), nasce da qualcosa di brutto che ti è capitato?

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Ma non c'è bisogno della mano pubblica per queste cose. Ci sono già associazioni di categoria che rappresentano commercianti e artigiani del centro storico, e devono essere loro a pianificare gli eventi e a investire per il rilancio della Piazza e dintorni, non l'ennesima Gabina (copyright ...) di regia di chissà che. E poi con 100.000 euro che regia vuoi avere ?. L'ho già scritto a più riprese, con 100.000 istituisci un servizio wi-fi gratuito per ragazzi in centro. Oppure puoi estendere orari di apertura di biblioteche, insomma, tante piccole cose per far leva sui ragazzi, se si vuole. In un momento di vacche magre come questo, assassinare danaro pubblico mi sembra molto grave.

  • Avatar anonimo di Edoardo Bannato
    Edoardo Bannato

    Tra la "cabina di regia" di Balzani e il progetto "volare" di Aprigliano, si può dire che a Forlì la cialtroneria è davvero bipartisan.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -