Forlì, è pronto il primo disco di "Fuoco sul beat", alias Marco Garavini

Forlì, è pronto il primo disco di "Fuoco sul beat", alias Marco Garavini

FORLI' - ha iniziato la sua strada nel mondo della musica già giovanissimo come chitarrista in un gruppo punk rock, dopo qualche anno lo ritroviamo cambiato e cresciuto in una direzione tutta sua.

Avvicinatosi al mondo dell'hip hop e ha iniziato a produrre le basi su cui ha iniziato a scrivere tre anni fa con un suo amico, Jack e a suo fratello Miks (Michere Garavini) che ha collaborato in parte alla produzione musicale del disco appena uscito. Nonostante 2 anni molto produttivi in campo musicale con più di 25 brani archiviati, per motivi personali e di pensiero 'Fuoco sul Beat', alias Marco Garavini, 25 anni, decide di intraprendere una strada da solista.

 

Il disco "Rèvolte" si racconta in 8 brani che definire hip hop è riduttivo in quanto estremamente contaminato da ritmi che sfiorano tantissimi generi musicali. In ogni traccia si affronta un tema diverso, dai sentimenti malinconici di "Direzione est" nella quale è affiancato dal frontman degli Arthemia Michele Valtancoli al suono Dirty South di "C'est moi" per poi sfociare in chitarre distorte e vagamente hard rock '80 di "Révolte", la canzone da cui l'album prende il nome. Révolte vuole essere una vera e propria rivolta verso un panorama dove tutti si omologano agli altri e dove ogni persona sembra dover per forza essere etichettata e schedata. Rèvolte è un grido di libertà creativa e di pensiero. Dalle riflessioni su una società che lascia poco spazio alla vera natura umana alla voglia di rivalsa da una vita in cui ogni persona perde quasi ogni traccia di identità.

 

Sono addirittura 2 i video ufficiali che circoleranno sulla rete e youtube a partire da metà febbraio. Gennaio è un mese che lo vedrà impegnato nella presentazione del disco sabato 15 al Vidia Club di Cesena e Venerdì 21 allo Zoom di Bologna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -