Forlì, eccezionale nevicata. Il Comune richiede lo stato di crisi

Forlì, eccezionale nevicata. Il Comune richiede lo stato di crisi

Forlì, eccezionale nevicata. Il Comune richiede lo stato di crisi

FORLI' - Giovedì il Comune di Forlì ha inoltrato alla Regione Emilia Romagna la richiesta di dichiarare lo stato di crisi in relazione agli ingenti danni provocati dalla nevicata del 1 e 2 marzo scorso. Per far fronte alla imponente mole di interventi che gli effetti della nevicata stanno richiedendo, il Servizio verde del Comune ha attivato già dal giorno successivo all'evento atmosferico 8 "piattaforme autocarrate" giornaliere in grado di raggiungere un'altezza minima di 18 metri.

 

Impegnati anche 3 autocarri "ragno" (muniti di braccio dentato) per la raccolta delle ramaglie su tutto il territorio comunale. Gli interventi tuttora in corso risultano talmente estesi e consistenti da rendere necessario procedere ininterrottamente per un periodo indicativamente fissato fino al 10 aprile, al fine di garantire la pubblica incolumità e il ripristino di condizioni normali su strade, edifici scolastici e pubblici in genere ed aree verdi di fruizione cittadina che verranno serviti nell'ordine di priorità appena descritto.

 

Per lo smaltimento più rapido delle ramaglie sono stati predisposti 4 punti raccolta temporanea ubicati nelle vie Copernico, Sillaro, Ribolle e Vivaldi. Il recupero delle ramaglie delle alberature private sarà effettuato a cura di Hera s.p.a. secondo la loro ordinaria programmazione.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di remigio
    remigio

    bene lo stato di crisi! ma i danni subiti dalle autovetture per caduta alberi chi ri rifonderà?Mi pare che gli alberi siano di proprietà del Comune, quindi è a suo carico ogni danno derivante da intempestiva potatuta! saluti remigio da palermo.seguo sempre le cose di Forlì,perchè ho una figlia che lavora nella vostra bellissima citta'!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -