Forlì, elezioni 2010. Di Maio (PD): "Astensionismo, spia rossa per la politica"

Forlì, elezioni 2010. Di Maio (PD): "Astensionismo, spia rossa per la politica"

Marco Di Maio al voto

FORLI' - "In attesa di conoscere l'esito di queste elezioni regionali, è evidente che un primo dato di riflessione importante è quello relativo al calo dell'affluenza al voto, affluenza che in questo momento è stata calcolata in provincia di Forlì-Cesena del 68,68% e in Emilia-Romagna 68,14%". Lo ha dichiarato Marco Di Maio, segretario territoriale del PD a Forlì, che commenta così la scarsa affluenza alle urne: in pratica un emiliano-romagnolo su tre non si è presentato ai seggi.

 

"Un dato significativo - continua Di Maio - perchè esemplifica in concreto una percezione ormai diffusa, vale a dire il progressivo allontanamento dei cittadini dalla politica. Una deriva che va contrastata, aprendo una nuova stagione del confronto politico che metta al centro delle discussioni le questioni concrete che riguardano le persone, i nostri territori, il nostro futuro. Un dibattito politico in cui prevale l'interesse per il bene comune e in cui si fa della verità, della corretta informazione e della chiarezza i valori fondamentali che devono contraddistinguere il confronto tra forze politiche".

 

"Il Partito Democratico sarà impegnato sin dalle prossime ore nel mantenere vivo il rapporto tra politica e cittadini, perchè è troppo importante che una democrazia che fino a poco tempo fa eravamo abituati a definire senza esitazione come una democrazia avanzata, non ceda il passo alla tentazione del disinteresse e alla perdita di partecipazione al principale esercizio democratico, il voto" conclude il giovane segretario del PD.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    ...e avanti con dichiarazioni lapalissiane... ma perche' non ha continuato a fare l'imprenditore??

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -