Forlì, elezioni: la Rosa per l'Italia si schiera con il centrosinistra

Forlì, elezioni: la Rosa per l'Italia si schiera con il centrosinistra

FORLI' - La Rosa per l'Italia, il gruppo di cattolici che alle scorse elezioni politiche si era costituito in "Rosa Bianca", sta con il centrosinistra. Lo annuncia un comunicato diffuso dal coordinamento dei comitati di Forlì e Meldola dello schieramento centrista, di cui fanno parte tra gli altri anche gli ex esponenti dell'Udeur Giovanni Tavoletti, Enzo Prati, Gilberto Girani, Gianluigi Mambelli, Pieraugusto Rossi, Pierpaolo Sansovini.

 

"I Comitati Comunali della "Rosa per l‘Italia"(Rosa Bianca) di Forlì e Meldola - afferma la forza centrista -,valutato il quadro politico complessivo,le posizioni che si sono delineate a livello locale e preso atto della scelta dell'UDC di  stringere alleanze organiche con il centro-destra al Comune di Forlì e in quasi tutti  i comuni della provincia,hanno espresso la volontà unanime di presentare proprie liste a sostegno dei candidati del centro-sinistra per i rispettivi comuni e per la provincia".

 

"I conseguenti accordi saranno perfezionati ed ufficializzati nei prossimi giorni se verranno accolte le nostre richieste politico-programmatiche già avanzate - prosegue la Rosa per l'Italia -. Per quanto riguarda invece il livello nazionale "la Rosa per l'Italia" di Forlì conferma il proprio impegno verso la costruzione di una forza politica che,nell'ispirazione della dottrina sociale della Chiesa, possa riprendere la lezione di don Sturzo e di De Gasperi e ridare al ceto medio quel ruolo centrale di riferimento della promozione sociale e di garanzia della democrazia".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tutto ciò - conclude il partito centrista - per evitare che le questioni che attengono ai valori fondanti ed il vissuto del mondo cattolico siano,ogni giorno di più,strumentalizzati su di un versante e dissimulati sul versante opposto".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    4 gatti ipocriti che si vendono al miglior offerente. squallore completo.

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    Io non voterò mai per i comunisti: sono uomo di Chiesa ed ho votato nel 2008 con l'UDC e mi meraviglio che la parte destra della "rosa" cambi la cosidetta "gabbana" per un Sindaco che già in campagna pre-elettorale è in difficltà di programma.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -