Forlì, elezioni. Pini (Lega) a Nervegna (Pdl): "Rompe l'unità del centrodestra"

Forlì, elezioni. Pini (Lega) a Nervegna (Pdl): "Rompe l'unità del centrodestra"

FORLI' - Risposta al vetriolo del deputato della Lega Nord, Gianluca Pini, al ‘no' pronunciato dal leader locale del Pdl, Antonio Nervegna, alle condizioni poste dal Carroccio per un'alleanza con il candidato sindaco Pdl-Udc, Alessandro Rondoni. "La risposta alle nostre proposte le attendo da Rondoni, delle dichiarazioni di Nervegna non so che farmene", chiarisce subito Pini, ricordando a Nervegna che "il vicesindaco e il candidato alla presidenza della Provincia è stato lui stesso ad offrirli alla Lega settimane fa".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nervegna - attacca duramente Pini - ha in mente solo le regionali del 2010, delle amministrative forlivese se ne frega altamente e questo ennesimo strappo con la Lega ne è la dimostrazione. Si assume lui, dal basso dei fini ragionamenti politici, tutta la responsabilità di rompere l'unità del centrodestra. Comunque sia - conclude Pini - se pensa di essere napoleone e arrivare al 51 % faccia pure, Waterloo non è lontana." 

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di + Stefano Vanetti +
    + Stefano Vanetti +

    La conferenza stampa che abbiamo convocato oggi faceva un chiaro e semplice appello al candidato sindaco Rondoni, non abbiamo mai fatto il nome di Nervegna, ne lo riteniamo il nostro interlocutore principale. Solo uniti si può pensare di vincere ma tutti devono correre con i propri simboli perchè prima di tutto venga RISPETTATA la DIGNITA' politica di tutti i partiti del centro destra senza differenze o favoritismi. Comunque vada la Lega rimane un partito territoriale che non ha vincoli con nessuno, non rappresenta nessuna ideologia ne di destra ne di sinistra e si fa garante degli interessi dei cittadini forlivesi tutti, di qualsiasi estrazione sociale o provenienza politica passata, ergo la Lega, sul territorio, non ha padroni e può valutare tranquillamente qualsiasi soluzione anche la corsa in solitaria al primo turno. Sia ben chiaro che senza la Lega, comunque, al Nord, non si vince e anche Rondoni se ne sta rendendo conto, chi non vuole la Lega in coalizione se ne assumerà le proprie responsabilità, per noi non cambia niente qualsiasi decisione verrà presa ci impegneremo per portare avanti i nostri punti di programma, visto anche che siamo stati l'unico partito a parlare PRIMA di programma e POI di candidature. A noi delle poltrone o del consigliere in più o in meno interessa poco. Stefano Vanetti Segretario Comunale Lega Nord Forlì

  • Avatar anonimo di Romagnacapitale
    Romagnacapitale

    i calcoli elettorali di Nervegna, eterno perdente, dimostrano come anche questa volta egli non intenda vincere il comune di Forli; Se dobbiamo fare opposizione in alleanza con qualche pirla meglio farla da Soli con la nostra dignità Gianluca candidati e iniziamo una campagna elettorale che ci vedrà fare il boom

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -