Forlì, Eluana. Associazione per la Sinistra: "Diritti costituzionali a rischio"

Forlì, Eluana. Associazione per la Sinistra: "Diritti costituzionali a rischio"

FORLI' - Sarebbe più idoneo il silenzio sulla scelta di Eluana,  per il rispetto dovutole  e per l'angoscia di una famiglia che da anni cerca di rendere giustizia ad una volontà esternata da Eluana stessa, splendida nelle foto che  ogni giorno ci ripropongono, ma tanto diversa, oggi,   inerme  nel suo letto d'ospedale; senza vita cerebrale, un corpo ormai disabitato che altri manipolano ignorando quella dignità alla quale Eluana non avrebbe mai rinunciato. Silenzio, come silenziosi sono stati questi 17 anni  in una condizione di stato vegetativo persistente dal quale  nessuno si è mai "risvegliato"dopo un periodo così lungo . I suoi genitori -non gli atei e gli agnostici razionalisti, i suoi genitori, quelli che, lo dicono i vescovi, meritano comprensione e rispetto - ci dicono che non avrebbe mai voluto che il suo corpo fosse costretto  a sopravviverle tanto a lungo.

 

Ma questa farsa è solo l'inizio di una tragedia vera, quella che vedrà approvata in Parlamento in tempi brevi , una legge sul testamento biologico che ci porterà via un altro dei nostri diritti costituzionali, quello di poter rifiutare le cure quando riteniamo che il nostro percorso terreno sia ormai concluso o quando vediamo messa a repentaglio la nostra dignità, quella che ha ispirato la nostra vita e  con la quale la nostra vita vorremmo poter concludere.

 

Il testo in preparazione stabilirà  per legge che l'idratazione e l'alimentazione artificiale non sono terapie e, pertanto, non possono essere sospese, contrariamente a quanto espressero nel gennaio del 2007, il Consiglio Direttivo e la Commissione di Bioetica della Società Italiana di Nutrizione  : "La Nutrizione Artificiale (NA) è un trattamento medico. La NA è da considerarsi a tutti gli effetti un trattamento medico fornito a scopo terapeutico o preventivo".  

 

In questi giorni si è ascoltato di tutto nelle trasmissioni dedicate al caso Englaro, spesso si è prodotta volutamente disinformazione e non correttezza scientifica. A questo si aggiungono, purtroppo,  le  raccapriccianti affermazioni  del Presidente del Consiglio che è riuscito a definire quel debole corpo senza attività cerebrale, una potenziale madre. Ogni donna, ma anche ogni uomo,  di fronte a questi insulti alla dignità dell'essere madre e a tanta ignoranza sulla medicina, non può che provare un senso di rabbia e un brivido di paura per quanto davvero questo governo può arrivare a fare, utilizzando la sua maggioranza in Parlamento, ignorando il ruolo del Parlamento  e i diritti costituzionali.

 

E' necessario che la politica, oltre a rilasciare dichiarazioni indignate, decida di  fare un'azione civile diffusa per far conoscere meglio  ciò che sta accadendo, perché se diventassero norme gli articoli oggi in discussione ci sarebbe una regressione gravissima; alimentazione e idratazione forzata non sarebbero più rifiutabili, una prevaricazione inaccettabile se solo si considera il principio costituzionale secondo il quale  abbiamo tutti il diritto di rifiutare le cure. Questa è una norma di quella Costituzione che, a differenza delle affermazioni gravissime del Presidente del Consiglio, è tutt'altro che ideologizzata. Nata dalla Resistenza, non dal bolscevismo,   laici e cattolici  insieme, finalmente liberi dal fascismo e nazismo, hanno scritto gli articoli di una Costituzione repubblicana e laica che deve garantire i diritti, i doveri e le libertà individuali, quelle libertà che un governo autoritario intende negare attraverso decreti d'urgenza e modifiche costituzionali. Siamo alle soglie di un silenzioso colpo di stato.

 

La Sinistra che non è in Parlamento deve e userà ogni forma di opposizione alla modifica della nostra Costituzione e alla legge sul testamento biologico che si sta per definire, ma chiediamo al Partito Democratico di opporsi  usando ogni forma di ostruzionismo in Parlamento. Il  valore della laicità dello Stato non può essere subalterno alla gerarchia vaticana e neppure  alle divisioni o indecisioni del partito di opposizione oggi in Parlamento.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Associazione per La  Sinistra - Forlì

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    UNA LEGGE CHE CONDANNA A MORTE MIGLIAIA DI CLANDESTINI?

  • Avatar anonimo di Roberto S
    Roberto S

    Purtroppo l'inizio della vita così come la fine sono momenti Sacri per l'Uomo a prescindere dalle proprie convinzioni religiose o meno... Io saprei cosa fare, ma quello che farei io non sarebbe condiviso da tutti. Lo Stato laico deve tenere conto delle sensibilità dei credenti ma anche dei non credenti ed ognuno di noi dovrebbe avere il rispetto delle decisioni altrui a prescindere dal fatto che si condividano oppure no. Se un padre arriva al punto di chiedere di porre fine alla vita della persona che, credo, abbia amato più di qualsiasi altra, bisogna avere rispetto per la decisione e la scelta, anche se non si condivide nulla di questa decisione. Da Cristiano non posso far altro che pregare per la donna che è stata offesa nel fisico ed anche per il padre che ha vissuto comunque un Calvario di 17 anni. Forse meno polemiche e più fiducia nella buona fede del prossimo sarebbe una il modo migliore per avere rispetto delle persone coinvolte in questa tragedia.

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    "rispetto per gli egoismi"..... .....chiamate liberta' l'edonismo.... anche la costituzione e' vecchiotta ....e' ora di praticarle l'eutanasia...

  • Avatar anonimo di Gessica
    Gessica

    la destra difende, come dice, la vita di una persona, e solo pochi giorni fa approva una legge che condanna a morte migliaia di clandestini. Questa è la coerenza di chi ci governa! Rispetto per la famiglia Englaro. Rispetto per la libertà personale. Rispetto per la costituzione!

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    P.D.E. Partito Dell' Eutanasia

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -