Forlì, emergenza ghiaccio. Ragni (PdL): "Casse del Comune a rischio"

Forlì, emergenza ghiaccio. Ragni (PdL): "Casse del Comune a rischio"

Forlì, emergenza ghiaccio. Ragni (PdL): "Casse del Comune a rischio"

FORLI' - Neve e ghiaccio un'insidia per la mobilità di Forlì e, a quanto pare, anche per le casse del Comune. Secondo Fabrizio Ragni, consigliere comunale del PdL, saranno infatti numerose nei prossimi giorni le richieste di risarcimento da parte dei cittadini che hanno riportato fratture a causa delle cadute provocate dai lastroni di ghiaccio presenti su strade e marciapiedi. "La Giunta cosa ha fatto - chiede Ragni - per evitare il peggio? Perché il Comune è inerte?"

 

 "Ad oggi  - dice Ragni in un'interrogazione firmata anche da Alessandro Spara - gli Assistenti Civici sono ancora costretti ad operare costantemente nel tentativo di sorreggere i malcapitati forlivesi, ovvero di aiutare coloro che sono già caduti ed i notevoli disagi e danni subiti dalle persone, oltre ad essere ingiustificati ed ingiustificabili, espongono il Comune al rischio di numerose e cospicue richieste risarcitorie. Eh sì, perché a causa dell'intenso gelo che ha provocato la formazione di una spessa coltre di ghiaccio sui marciapiedi e sulle vie di comunicazione anche ieri, in molte strade della Città di Forlì , era persino problematico camminare e infatti si sono registrate decine di cadute di cittadini, molti dei quali hanno riportato fratture".

 

"La situazione è peggiorata a causa della pioggia  che - stante il permanere della bassa temperatura - ha rinforzato ed ampliato lo strato di ghiaccio già esistente, ma  nonostante questo non si è ancora provveduto ad effettuare idonei ed efficaci interventi, come ad esempio il sistematico e massiccio spargimento di sale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -