Forlì: estorsione, in manette nel giorno del suo matrimonio

Forlì: estorsione, in manette nel giorno del suo matrimonio

Forlì: estorsione, in manette nel giorno del suo matrimonio

FORLI' - Arrestato a due giorni dalle sue nozze. D'altra parte, per la Squadra Mobile, mentre lavorava ai preparativi del matrimonio portava avanti anche un'estorsione nei confronti di una coppia forlivese, una richiesta di denaro collegata con una partita di droga "sparita" nel nulla. In manette sono finiti i fratelli Luigi e Gennaro Santoro, campani di 26 e 29 anni. Per l'accusa stavano vessando la coppia, chiedendo loro ben 40.000 euro.

 

> GURDA LE FOTO

 

Tutto ha inizio nel marzo del 2007, quando finiscono in manette i due fratelli e la compagna brasiliana di Gennaro, sempre per droga. L'arresto avvenne per un modesto quantitativo, circa 20 grammi, ma di lì a pochi giorni sarebbe arrivata una grossa partita di circa mezzo chilo di cocaina. Ufficialmente la droga sarebbe dovuta arrivare ad un ragazzo di 27 anni, incensurato e meno sospetto, residente nella zona dell'Ospedaletto di Forlì. Ma l'arresto improvviso dei due fratelli Santoro aveva mandato all'aria i loro piani.

 

Usciti di prigione, all'inizio del 2009 e a metà del 2008, Gennaro e Luigi Santoro avrebbero preso a perseguitare il 27enne e la sua compagna di 26 anni: per i due campani, infatti, la droga sarebbe stata rivenduta e quindi reclamavano indietro i proventi della vendita illecita. Non così per la vittima: quella droga, una volta arrivata, sarebbe stata buttata via. Scottava" troppo dopo l'arresto. L'estorsione, secondo quanto ha ricostruito la Polizia, è durata nel tempo: dei 40 mila euro richiesti, infatti, le vittime avevano pagato già 17mila euro. Ma le richieste continuavano, da qui la decisione di denunciare tutto.

 

Agli agenti della Mobile non è rimasto altro da fare che aspettare il primo passaggio di denaro possibile. Una volta pagata una tranche di poche centinaia di euro, è scattato il blitz della Polizia, coordinata dal pm Bartolozzi: martedì sera gli agenti hanno ritrovato le banconote oggetto del pagamento, che prima erano state fotocopiate. Per questo sono scattate le manette. Doppia disdetta per Gennaro Santoro: in base a quanto ha riferito al giudice in sede di interrogatorio di garanzia (gip Trerè), infatti, si sarebbe dovuto sposare oggi venerdì con la fidanzata brasiliana.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -