Forlì: evase dal carcere, bulgaro trovato a Milano

Forlì: evase dal carcere, bulgaro trovato a Milano

Forlì: evase dal carcere, bulgaro trovato a Milano

FORLI' - Aveva approfittato di una visita medica all'ospedale "Morgagni Pierantoni" di Vecchiazzano per evadere dal carcere di Forlì. A metter fine alla latitanza di Ventislav Tsvetkov, bulgaro di 32 anni, iniziata il 13 luglio scorso, sono stati gli agenti della Squadra Mobile di Milano, che l'hanno arrestato mercoledì. Il fuggitivo è stato bloccato a pochi passi dalla stazione centrale del capoluogo lombardo. Secondo gli inquirenti si stava preparando per una nuova fuga.

 

L'EVASIONE - Tsvetkov si trovava detenuto in carcere da maggio per furto. La fuga da Forlì, a quanto pare studiata nei minimi particolari, avvenne il 13 luglio. Tsvetkov era stato accompagnato dalle guardie carcerarie all'ospedale "Morgagni Pierantoni" di Vecchiazzano per alcuni accertamenti. Dopo esser sfuggito al controllo delle guardie, il malvivente si dileguò nei pressi di via Silvani. Il 32enne venne poi avvistato da una ciclista a San Varano mentre saliva a bordo di una "Volkswagen Golf" di colore grigio.

 

OSPITATO A MILANO - Il bulgaro ha così raggiunto Milano, dove è stato ospitato da amici. Gli agenti della squadra Mobile guidata da Alessandro Giuliano lo hanno bloccato prima che fuggisse in un'altra città. Accusato di evasione e resistenza a pubblico ufficiale, è indagato per tentata rapina, minacce, detenzione e porto abusivo di armi e lesioni gravi. Capi d'imputazione che si riferiscono al 4 dicembre scorso quando in via Ojetti sparò contro un romeno il quale lo stava ospitando. La vittima, 35 anni, ferito con due colpi di pistola alla gamba sinistra, avrebbe tentato di bloccare il bulgaro che, armato di pistola semiautomatica e coltello, aveva intimato la consegna di soldi e preziosi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -