Forlì, famiglia nel degrado: i carabinieri a caccia del proprietario di casa

Forlì, famiglia nel degrado: i carabinieri a caccia del proprietario di casa

Forlì, famiglia nel degrado: i carabinieri a caccia del proprietario di casa

FORLI' - Chi aveva dato quell'alloggio fatiscente in pieno centro storico, di fronte alla caserma dei carabinieri, alla famiglia tunisina colta da un ufficiale del carabinieri in uno stato di totale degrado, senza acqua potabile e luce e con un bambino di appena due mesi? E' la domanda che si stanno ponendo i carabinieri dopo la scoperta di questa preoccupante situazione e l'affidamento in via urgente della madre e dei tre bambini ad una casa protetta.

 

Non è un italiano l'aguzzino che ha affittato a questa famiglia extracomunitaria l'alloggio fatiscente. Anzi, non si riesce a capire bene che possa essere: potrebbe essere un altro tunisino, emigrato in Francia, che ha lasciato Forlì da tempo per altro con un bel po' di debiti non pagati. La casa, stanno verificando i carabinieri, potrebbe essere sotto una procedura di pignoramento. Insomma, un vero e proprio immobile abbandonato, ma piantato come una spina nel cuore della città.

 

Neanche i Servizi sociali, d'altra parte, sarebbero potuti essere a conoscenza di questa situazione di degrado: questa famiglia risultava, secondo i documenti degli assistenti sociali, essere tornata in Tunisia già da oltre un anno e la pratica era chiusa. Ma evidentemente erano restati, o tornati, a Forlì, senza allertare nessuno neanche nell'assistenza pubblica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -