Forlì, festa del Borgo Ravaldino: due visite guidate

Forlì, festa del Borgo Ravaldino: due visite guidate

FORLI' - Anche sabato 23 ottobre, nell'ambito dell'iniziativa "Borghi in festa" promossa da "Forlì nel cuore", Gabriele Zelli presenta due visite guidate di grande interesse storico. Questa volta, dopo borgo San Pietro e borgo Schiavonia, il centro dell'interesse si sposta nel borgo di Ravaldino, con due visite guidate, una al mattino e una al pomeriggio, a cui tutti possono partecipare liberamente senza doversi iscrivere o pagare nulla.

 

Prima visita di sabato 23 ottobre:

ritrovo alle ore 10.30 in Piazza Saffi davanti al Palazzo Comunale.

Borgo Ravaldino - Dal Palazzo Comunale alla Rocca di Ravaldino: splendori e caduta  di Caterina Sforza.

Il focus della visita sarà il periodo storico in cui Caterina Sforza governò la città, con particolare

riferimento agli anni in cui ella, rimasta vedova dopo l'uccisione del primo marito Girolamo Riario, si trovò

sola alla guida di Forlì e di Imola (1488-1500), fino alla sua caduta, avvenuta il 12 gennaio 1500 con la presa della

rocca di Ravaldino a opera delle truppe di Cesare Borgia, duca di Valentino.  

Condurrà la visita Serena Togni

 

Seconda visita di sabato 23 ottobre:

ritrovo alle ore 16.00 in Piazza Safffi davanti a Palazzo Comunale.

Borgo Ravaldino, già Borgo dei Merloni; dal ghetto ebraico, alla famiglia Orsi Mangelli, all'arrivo del primo acquedotto.
Il periodo storico in esame è più ampio rispetto al precedente e abbraccia alcuni secoli. Furono gli anni in cui il borgo Ravaldino

subì numerosi cambiamenti ed evoluzioni. In particolare, essendo questa la parte più elevata di Forlì, in quanto a metri sul livello 

del mare, si rivelò la zona più adatta a ospitare il primo acquedotto della città, che garantì, già aoltre cento anni fa, acqua potabile

agli abitanti e alle attività del centro storico.  

Condurrà la visita Gianluca Brusi

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -