Forlì, finalmente ripartono i lavori all'Iper. Conad: "Pronto entro febbraio"

Forlì, finalmente ripartono i lavori all'Iper. Conad: "Pronto entro febbraio"

Forlì, finalmente ripartono i lavori all'Iper. Conad: "Pronto entro febbraio"

FORLI' - Per ora resta ancora fissata come data ultima per l'apertura dell'Iper febbraio 2011. La conferma arriva dalla Conad (ora Cia-Commercianti indipendenti associati), per bocca del consigliere delegato, Luca Panzavolta: "I lavori stanno ripartendo in questi giorni - spiega a Romagnaoggi - il nostro piano era quello di riprendere all'inizio dell'estate, ma le amministrazioni ci mettono sempre un po' di più". Comune e proprietà hanno firmato la convenzione mercoledì.

 

Ora uomini e macchine si rimettono in movimento. "Dal consiglio comunale del 12 luglio, che ha dato il primo via libera alla ripresa dei lavori sul centro commerciale - chiarisce il Sindaco di Forlì, Roberto Balzani - sono trascorsi i tempi tecnici per gli adempimenti formali". Iter amministrativo che ha tenuto fermo il cantiere per tutta l'estate.

 

L'obiettivo resta ancora quello di riuscire ad inaugurare la struttura commerciale entro la fine dell'anno, "ma sarà difficile", afferma Panzavolta. "Giugno e luglio sono i mesi in cui gli operai riescono a lavorare di più. Noi eravamo fermi". Insomma recuperare si fa complicato ma, ufficialmente entro febbraio 2011 Forlì avrà il suo Iper, La Punta.

 

Continua nel frattempo l'assegnazione degli spazi gestiti da Espansione Commerciale. "Possiamo parlare di un 60-70% di aree già destinate - informa Marcello Zanzi, responsabile commerciale del progetto - ovviamente ripartiti tra catene nazionali ed esercenti locali, dai quali continua ad arrivare grande interesse. Appena tornerò in cantiere mi aspetto di vedere movimento".

 

E il movimento ci sarà. Parte la corsa contro il tempo per trasformare in realtà quella che fino ad ora è stata una lunga trafila di guai giudiziari, lungaggini amministrative e polemiche.

 

Chiara Fabbri

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Inanzitutto se hai un'IPER forte e attrattivo la gente di Forlì tende a rimanere quì e a non andare a disperdersi in altri IPER e a portare denaro fuori... e poi se l'IPER è attrattivo potranno venire anche da fuori, certo non da Rimini, ma da Forlimpopoli, Faenza, Lugo, Ravenna e paesi limitrofi, il chè non sarebbe male in termini di sviluppo econonomico e aumento della ricchezza, Non puoi fare il confronto con il centro commerciale I Portici perchè è completamente diverso rispetto all'IPER che sorgerà che sarà sul modello delle Befane o di quello di Savignano... l'unica cosa certa è che il modello del centro storico forlivese con i suoi commercianti ha fallito da anni e non è più attrattivo nemmeno per i forlivesi che vanno fuori a comprare... te capì ???

  • Avatar anonimo di Paolo Ricci
    Paolo Ricci

    io non ho capito, per lo sviluppo economico servono luoghi dove si vendano merci..... ma il capitale spendibile dei cittadini iper o non iper rimane quello quindi ci sara solo meno denaro per molti esercenti.... un esempio lampante quale e quanto sviluppo economico ha portato alla nostra città il centro commerciale i Portici? lo sviluppo economico ...oddio sviluppo eè concetto forviante antico e al quanto sorpassato ma usiamo ci capiamo meglio forse...passa da idee nuove innovative originali che spinga forlivesi e non ad abbracciare le imprese, non mi è chiaro cosa abbia di attraente questo iper rispetto agli altri, considerando che il quartiere dove sorge e la città ha "resistito" egregiamente mi auguro solo che porti lavoro ...magari non come i posti di lavoro creati al bennet tra 5 anni vedremo quali e quanti politici forlivesi gonfieranno il petto parlando del iper auguri a me non mi ci vedrete la dentro non mi serve...

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Forlì ha bisogno di svilupparsi e di trovare una sua identità commerciale, ben venga l'IPER se i forlivesi non dovranno tutte le volte andare alle Befane per comprare un paio di jeans a 50 EURO che gli amati commerciantelli del centro storico di Forlì vendono a 100 EURO...

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    @alan Meglio qualche piccolo commerciante che non è stato in grado di innovarsi schiacciato, che decine di migliaia di consumatori forlivesi che non hanno la libertà di scegliere dove fare i loro consumi. E poi gli iper sono ovunque e i piccoli negozi non sono scomparsi, a Forlì invece stanno scomparendo senza neanche che ci sia l'iper: mi sembra che questo dica tutto sul fatto che non c'è connessione diretta tra iper e piccoli negozi

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Forlì ha bisogno di crescere dal punto commerciale ed economico e l'IPER è una grossa opportunità... i commerciantelli del centro storico con i loro prezzi da paura se chiudono i battenti sapete che vi dico.... CHI SE NE FREGA ANDRANNO A LAVORARE... la stragrande maggiornaza dei forlivesi vuole l'IPERMERCATO... ed è giusto che apra presto...

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Aprirà entro Pasqua del 2011, se tutto va bene e se lavorano 15 ore al giorno.. comunque l'importante è che apra e noi forlivesi ci aspettiamo che aprano altri punti commerciali di medie dimensioni intorno all'Iper, è giusta la volontà dell'amministrazione forlivese di fare di quella zona vicina all'autostrada un punto commerciale nevralgico e una megalopoli commerciale attrattiva verso clienti non residenti... Forlì ha bisogno di crescere dal punto di vista economico... Avanti così...

  • Avatar anonimo di Alan F
    Alan F

    Bella porcata, complimenti. Ci rivediamo a un annetto dall'apertura con i piccoli commercianti schiacciati da questa mega struttura... Alla politica non frega più niente del proprio territorio, contano solo gli affari. Vi si ritorcerà contro.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -