Forlì, firme di 800 genitori per chiedere più strumenti per le scuole

Forlì, firme di 800 genitori per chiedere più strumenti per le scuole

Forlì, firme di 800 genitori per chiedere più strumenti per le scuole

FORLI' - Pacifica "invasione" lunedì pomeriggio in consiglio comunale da parte dei genitori delle scuole materne e degli asili nido della citta. Attraverso i sindacati del pubblico impiego sono state consegnate circa 800 firme di altrettanti padri e madri che hanno così voluto rivendicare la necessità di aumentare la dotazione di personale per la scuola, con l'inaugurazione di nuove strutture scolastiche.

 

Il Consiglio comunale ha dibattuto sull'opportunita' di aprire un dibattito sull'argomento (la richiesta e' arrivata dal repubblicano Lauro Biondi e da Gabriele Gugnoni dell'Udc), ma alla fine si e' deciso per procedere col normale ordine dei lavori.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'azione di Cgil, Cisl e Uil (che hanno consegnato le firme durante il consiglio, assieme ad una cinquantina di genitori) rientra nell'ambito della vertenza sul fondo di produttivita' dei dipendenti municipali.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Alessandro Ronchi
    Alessandro Ronchi

    Non è proprio così. Il testo della petizione riguarda il sostegno al corpo insegnanti ed ausiliario dei plessi comunali per il mancato accordo sui premi di produttività dell'anno 2008. Questo deriva da una norma introdotta da Brunetta (alla quale il testo però non fa menzione) esattamente come è avvenuto per i dipendenti comunali: https://www.romagnaoggi.it/forli/2009/1/30/114435/ Con questo non voglio difendere o colpevolizzare nessuno, ma penso che sia opportuno mettere in fila le responsabilità in ogni protesta, per non cadere nella facile demagogia e farsi strumentalizzare da partiti politici.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -