Forlì, Galassi (Pd): "Via Emilia Bis è un asse strategico per Forlì-Cesena"

Forlì, Galassi (Pd): "Via Emilia Bis è un asse strategico per Forlì-Cesena"

FORLI' - Alcuni giorni fa nelle pagine dei quotidiani locali emergeva con risalto la notizia che il Sindaco e la Giunta di Cesena esprimevano grande disappunto del fatto che la Via Emilia Bis fosse stata esclusa dai finanziamenti della grande opera stradale Aorta-Civitavecchia- Mestre (E 55).

 

Perché e chiaro che la via Emilia Bis è un asse strategico per Cesena ma soprattutto per Forlì, anche se in tanti politici e Amministratori continuano a pensare che non sia così, ipotizzando ancora una vecchia idea della politica locale quale l'adeguamento della attuale via Emilia o addirittura il proseguimento della via Mattei verso Forlimpopoli, questa ultima ormai impossibile per le modificazioni urbanistiche avvenute nel frattempo nella zona.

 

Se poi, caratteristica tutta forlivese ci volessimo fare ancora del male, e pensassimo che i problemi li risolviamo con la nuova Cervese faremmo a mio avviso un grave errore di valutazione, ancora di più se il casello autostradale previsto a Cesena sarà collocato dove lo prevede il progetto attuale della E 55.Altro nodo irrisolto e quello della S.S.67 che invece ritengo a mio parere il vero snodo strategico per il collegamento con il Nord Europa e il nostro territorio.

 

Forlì corre il serio rischio di rimanere escluso completamente dai collegamenti Nazionali e Internazionali, e quindi necessario a mio parere l'istituzione di un gruppo di lavoro Coordinato dalla Provincia con i Comuni di Forlì e Cesena in primis  e  in stretto collegamento con la Regione e le Istituzioni ravennate.

Mi chiedo, ma siamo consapevoli del rischio che corre il nostro territorio? Al di la delle istituzioni che devono fare la loro parte, la politica dove è ? le forze politiche soprattutto di maggioranza, ma penso anche della minoranza cosa stanno facendo su questo versante ? Attorno a noi si stanno modificando i territori, i collegamenti infrastrutturali e la politica nostra o è impegnata in beghe congressuali, o di piccolo cabotaggio.

 

No cosi non si va da nessuna parte, o si comincia a pensare in grande tutti insieme sui grandi temi che riguardano la nostra città, infrastrutture, aeroporto, fiera, università, altrimenti non usciremo mai dal nostro isolamento e provincialismo.

 

Il Sindaco Balzani ha assunto questi temi come elementi importanti e prioritari del suo nuovo modo di amministrare, i cittadini ci hanno creduto, sono certo li affronterà con la dovuta decisione.

 

 

Elvio Galassi, ex assessore ai lavori pubblici del Comune del Forlì

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Vere le considerazioni sull'ipocrisia, ma una volta tanto che uno di sinistra critica la sua stessa parte non vedo perchè debba essere ridicolizzato. Galassi coglie nel segno, ma dovrebbero parlare gli attuali eletti su cosa ne pensano, se nella NUOVA AUTOSTRADA che passerà da Cesena e non da Forlì (e già qui è il vulnus) ci dovrà essere un casello, un'indicazione che segnali ai viandanti l'esitenza della città di Forlì (dotata di aeroporto internazionale)!

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    non credo che sia razionale e infattibile sul lato pratico un secondo asse tra la via emilia e l'autostrada. meglio la razionalizzazione dell'esistente, meno spreco di risorse e meno consumo del territorio. francamente demo.chi trovo ridicolo uno che non sa nemmeno dove finisce/parte la strada che cita all'inizio del suo intervento. mi fa solo piacere che non si occupa più di mobilità forse non è sarà un male per la città.

  • Avatar anonimo di demo.chi
    demo.chi

    Sinceramente non sono riuscito a capire se il signor galassi crede che il sindaco di Forlì interverrà per dire la sua su questa vicenda, oppure lo tira per la giacca. Dico questo per il fatto che ho un pò seguito le ultime elezioni e non ho mai sentito parlare il nuovo sindaco di questa strada, così come di tante altre cose improtanti. Ho solo sentito che doveva studiare, verificare, ponderare e avanti così. Di certo ho letto che il sindaco di Cesena se ne è occupato subito, il nostro sindaco, invece, o sta ancora studiando o è un pò distratto o la pensa come i 4 commentatori, e cioè che è ridicolo solo parlarne, e per questo preferisce tacere. Poichè faccio spesso il tratto fra Forlì e Cesena, a me pare che un intervento che renda più veloce questo collegamento sia necessario. Ma, purtroppo, credo che non si farà mai.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Aorta-Civitavecchia- Mestre No dico Aorta con la A maiscola Galassi sempre più ridicolo

  • Avatar anonimo di lorenz
    lorenz

    p.s. quando rondoni diceva queste cose il suo partito si impegnava in questioni di ben più alto spessore politico, ad esempio andando nelle piazze a dire "non bisogna dare la città a Berlusconi" poche parole che ripagno sempre, ma arrivati a settembre certi personaggi rivelano ciò che sono e nessun elettorato supinamente fedele riuscirà mai a mascherare

  • Avatar anonimo di lorenz
    lorenz

    alle soglie del 2010 ci vuole proprio una bella faccia tosta sig. Galassi a porsi le domande che si sarebbero dovute fare nel 1980........... Ma lei è caduto da marte?? dov è stato in questi anni??? ha mai fatto qualcosa i serio e concreto per risolvere uno solo dei problemi che elenca??? mamma mia..uscire con dichiarazioni tragicomiche simili.........che figure...

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    talmente fondamentale che in 64 anni di amministrazione non siete riusciti a metterla in opera... un po' come i 40 anni di gestazione per la tangenziale, che si è iniziata a costruire nel 2001 grazie ai fondi stanziati dal governo di centrodestra ma ormai vecchia nel progetto, o come l'annoso problema della cervese! ma le modificazioni urbanistiche di cui parla l'assessore chi le ha fatte?!? chi ha deciso di rilasciare permessi dove doveva passare la strada oppure addirittura accanto alla pista dell'aeroporto?!? dovreste vergognarvi e assumervi le vostre responsabilità...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -