Forlì, ghiaccio e acquisti. Montebello (Idv): "I settori sono andati discretamente"

Forlì, ghiaccio e acquisti. Montebello (Idv): "I settori sono andati discretamente"

FORLI' - "La Voce del 29 dicembre fa i soliti titoloni : "Persi gli incassi, colpa del Comune" o addirittura "Rovinati dal comune". I rovinati in questione sono i commercianti che avrebbero perso gli incassi per colpa del gelo prenatalizio. Mi vien sempre più il dubbio che, per la fretta di scrivere, i signori non leggano. Solo il giorno precedente infatti, Confesercenti ha inviato a tutta la stampa il comunicato ufficiale con i dati di dicembre".

 

Lo sostiene Tommaso Montebello, capogruppo dell'Italia dei Valori in Comune a Forlì, che commenta così la situazione dei commercianti forlivesi che hanno 'colpevolizzato' il gelo e di conseguenza il Comune per gli scarsi incassi natalizi.

 

"E' interessante - dice Montebello - analizzare quello che viene riportato e cioè che sono andati discretamente i settori: alimentare (+5-10%), prodotti tecnologici ed elettrodomestici (+10%), biancheria intima (+15%); stabili tessuti e biancheria per la casa, libri, ristoranti; in calo abbigliamento fisso (-20%), ambulante (-30%), gioiellerie (-40%). Viene anche sottolineato che, per quanto riguarda l'abbigliamento, parte della contrazione si è verificata anche a causa della politica dei commercianti stessi, che hanno effettuato delle vendite promozionali anticipando così i saldi di fine stagione. E' evidente che le persone quest'anno hanno scelto di fare regali utili di fascia media (settore alimentare, piccoli elettrodomestici) o gli ormai irrinunciabili regali tecnologici, così come è ovvio che, in tempi di crisi, i beni di lusso vengano evitati. Inoltre, sempre più persone, dovendo fare i conti con finanze familiari sempre più critiche, aspettano i saldi di fine stagione per gli acquisti nel settore dell'abbigliamento, che risente della recente apertura di aree commerciali nelle vicinanze di Forlì e del mercato estero a basso prezzo".


"Insomma, a parte i reali disagi dovuti al maltempo, del quale ha risentito in particolare il settore del commercio ambulante, alla luce del comunicato stampa diramato da Confesercenti, non pare giustificata una lettura così severa  circa l'andamento de consumi di dicembre, specialmente se non si chiudono gli occhi di fronte alla situazione di grave crisi economica che l'Italia intera sta attraversando" ha concluso Montebello.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -