Forlì, Giardini Orselli. I Verdi: "La politica da gendarmi non ci piace"

Forlì, Giardini Orselli. I Verdi: "La politica da gendarmi non ci piace"

FORLI' - Si pretende di risolvere un problema "sociale" , la presenza costante nell'area fra via delle Torri e piazza Cavour di un gruppo di giovani che non passa il proprio tempo secondo i canoni della società forlivese, attraverso un progetto edilizio che ne dovrebbe decretare l'allontanamento.

 

Perché ? si ritiene abbiano meno diritti di altri per cui deve essere fatto divieto loro di sostare in quello spazio aperto e ombreggiato ? ma non doveva essere la nostra una città accogliente ?

 

Un progetto edilizio di poco tempo fa prevedeva addirittura la eliminazione di rigogliosi pitosfori, sotto le cui fronde erano soliti sedere quegli "indesiderabili",  tanto da provocare la costituzione di un comitato che si propone la loro tutela, insieme con quella dei giardini : ci auguriamo che non sia stato quello il progetto selezionato.

 

Però il progetto, qualunque esso sia,  è ancora da appaltare , passerà quindi del tempo ed ecco che in soccorso arriva l'ordinanza, immaginiamo fatta con criteri di necessità e urgenza, per impedire pericoli contro udite udite " viti arrugginite nelle panchine e acqua stagnante nella vecchia fontana " .

Quindi tutti fuori dai giardini , subito.  Con ordinanza ! Non era meglio sostituire le viti e togliere l'acqua stagnante, che se rimasta in loco, continuerà comunque ad essere ricettacolo di zanzare, mediante un semplice ordine di servizio ? Da quando è competenza dei vigili occuparsi delle viti sulle panchine dei giardinetti ? La cosa non riguarda più i settori verde e lavori pubblici ?  

 

Non ci piace questo modo di operare , non ci piacciono i metodi da gendarmi con cui si cercano di gestire i problemi sociali della città, non ci piacciono le multe inflitte ai giovani che fannno critical mass per protestare ( come avviene ovunque ) per avere spazi ciclabili sicuri e protetti, non ci piacciono le ordinanze con cui si chiudono giardini per cacciare persone non gradite , non ci piacciono progetti aventi lo stesso scopo.

 

Chiediamo al Sindaco di dare una regolata a questi modi di intendere il ruolo della pubblica amministrazione, non vorremmo scoprire che il chiosco invocato dal vicesindaco per i giardini Orselli fosse in realtà una garitta. 

 

Verdi per la costituente ecologista

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Il commento dei verdi non fa che portare alla luce l'ipocrisia dei forlivesi, che si evince anche dai commenti sotto. Nei giardini Orselli c'e' gente "brutta", con i capelli lunghi e trasandata, che invece di andare a lavorare in camicia e cravatta se ne sta li' a non fare nulla, e questo al forliborghese medio non va giu'. Anche se non fanno nulla di illegale, sono brutti, non sta bene. Quindi non riuscendo a cacciarli via con altri metodi, cosa si fa? Con una scusa si chiudono tutti i giardini, cosi' non ci va piu' NESSUNO. Ecco risolto il problema! E il forliborghese medio e' contento. Ora mi aspetto che per cacciare via i magrebini dalle panchine di Piazza Saffi si transennera' tutta l'area, con la scusa dei sampietrini da risistemare.

  • Avatar anonimo di saw
    saw

    Carissimi verdi con grandissima gioia apprendiamo ora la vostra intenzione ad "ADOTTARE"TUTTE LE PERSONE NON GRADITE....FATEVI AVANTI ED INDICATE I LUOGHI SICURAMENTE MOLTA GENTE VI RINGRAZIERA' IO PER PRIMO..........

  • Avatar anonimo di saw
    saw

    Purtroppo se non ci si riesce in modo differente va bene anche la vite arrugginita per contrastare il "fenomeno"..........

  • Avatar anonimo di votefromtherooftop
    votefromtherooftop

    Gli accoglienti Verdi potrebbero allestire accoglienti gazebi sotto le loro dimore e nei loro giardini ed accogliere i poveri sfattati; tanto che ci siete, accogliete i poveri nullafacenti dll'assolata via Giorgio Regnoli

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -