Forlì: Giorgia e Perla, piena libertà per l'investitore

Forlì: Giorgia e Perla, piena libertà per l'investitore

Forlì: Giorgia e Perla, piena libertà per l'investitore

FORLI' - Piena libertà, da venerdì, per J.P., l'investitore 24enne di Giorgia Gagliardi e Perla Rubboli, le due giovani forlivesi decedute il 15 novembre scorso in uno scontro frontale sulla ‘Cervese' a Castiglione di Cervia. Il ragazzo, originario di Atri (Teramo), non poteva uscire dai confini del Comune di Modena, con il divieto aggiuntivo di uscire di casa nelle ore notturne. Il Tribunale del Riesame, non essendoci un pericolo di fuga, ha tolto il provvedimento.

 

J.P. resta comunque indagato. L'accusa è di omicidio colposo plurimo aggravato dalla guida sotto l'effetto di alcol. Il 18 novembre scorso il gip di Ravenna Corrado Schiaretti non convalidò l'arresto effettuato dai Carabinieri, che intervennero per i rilievi di legge sul luogo della tragedia. Fuori dal linguaggio tecnico significa che quell'arresto da parte delle forze dell'ordine non andava fatto, era illegittimo.

 

Davanti al gip di Ravenna, il giovane elettricista raccontò la sua ricostruzione dell'evento, ed in particolare di quel tasso etilico di 0,66 (leggermente superiore al limite di legge). Per il giovane quel tasso etilico era il risultato di una birra e una amaro bevuto durante una cena, ma, nella sua versione, sarebbero passate "diverse ore" dall'ultimo bicchiere al momento di mettersi alla guida. Il 24enne è difeso dall'avvocato Domenico Ippolito.

Commenti (9)

  • Avatar anonimo di mariy
    mariy

    l'alcol è una scusa. Mi dispiace leggere "assassino" quando i ragazzi/e scrivono. Ha sbagliato; ha fatto una manovra stupida, insensata che è costata la vita a due ragazze, che ha rovinato due famiglie e che molto probabilmente ha rovinato la vita pure a lui! Ma se al posto di quel ragazzo, ce ne fosse stato un'altro che non avesse bevuto per niente, che non avesse fatto quella manovra stupita, quel sorpasso da "pazzo", ma ci fosse stato (o stata) una di voi, che invece di fare un sorpasso avesse letto un messaggio, o avesse risposto ad una telefonata, non sarebbe stato uguale????? No! No perchè lui aveva bevuto, perchè lui ha compiuto una manovra sbagliatissima.... no ragazzi, è la stessissima cosa! Non mi dite che non avete MAI inviato o letto un messagio mentre guidate - è identico il danno che si può arrecare ad altra persona mentre si è alla guida di un autoveicolo (distratti)! Allora... cominciamo a capire cosa facciamo mentre stiamo alla guida di una macchina, cominciamo a riflettere TUTTI!,

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Chi ha 0.00 all'etilometro ha pù o meno le stesse probabilità di causare un incidente di chi ha 0.7. Allora dovremmo starcene tutti a casa. Per diminuire i morti sulle strade è necessario eliminare i punti neri, cioè quei tratti/curve/incroci dove il rischio di collisione o svio delle auto è maggiore, e comunque non è possibile azzerare il rischio. Anche le vittime sul lavoro, per incidenti a volte banali, sono tantissime. La galera sarebbe giustizialismo, però togliere la patente almeno per 10 anni a chi causa incidenti (anche senza morti) per tali infrazioni sarebbe un deterrente.

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    distinguiamo. dolo e colpa sono due cose diverse, ma rimane sempre il duplice omicidio. ora, se per dupplice omicidio si resta in piena libertà allora la vita umana per la giustizia (che giustizia non è;) non vale nulla.

  • Avatar anonimo di Dalladario
    Dalladario

    Sappiamo tutti benissimo che "superati di pochissimo i limiti" non si è affatto ubriachi visto che le tabelle sono molto severe , di sicuro costui ha fatto una manovra azzardata in un posto sbagliato e perdipiù con visibilità limitata , a mio parere l' alcol centra poco ,qui è una questione di guidare con consapevolezza e questa non te la dà nessuna tabella

  • Avatar anonimo di diabolich
    diabolich

    se fumi sai che ti puoi ammalare se bevi sai che puoi provocare un incidente quindi limite alcolemico 0 per tutti

  • Avatar anonimo di M@goo
    M@goo

    Secondo me l'alcol è una notevole aggravante, questa persona è un incosciente che non sa rimanere entro i propri limiti. Spero che almeno la patente gliel'abbiano tolta!

  • Avatar anonimo di harwey77609
    harwey77609

    sentenza sbagliata. lui se ne va in giro bello e beato,mentre perla e giorgia sono vittime. che fine ha fatto la giustizia italiana? lui ha commesso 3 gravi errori e per questo deve vessere processato.

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    povere ragazze...e povero anche lui che si porterà per sempre il peso di quello che ha fatto...quello che dice boris è tutto giusto. perchè non viene risolto il problema portando il limite a o????almeno cosi si evitano polemiche

  • Avatar anonimo di boris
    boris

    sono daccordo non è un assassino gli incidenti succedono e a volte anche mortali come questo come si dice ero nel posto sbagliato al momento sbagliato ed è andata come è andata ....imprudenza scarsa visibilita lieve stato di ubriachezza e auto di categorie diverse hanno prodotto 2 vittime....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -