Forlì, giornata di studio sulla salute mentale del bambino

Forlì, giornata di studio sulla salute mentale del bambino

FORLI' - "Il centro studi per il benessere e la salute mentale del bambino e dell'adolescente" presieduto dal Comune di Forlì e composto da Università, Azienda Usl di Forlì, Associazione Pareimi e Ser.In.Ar, ha organizzato una "Giornata studio" in collaborazione con Ass.I.Pro.V che si svolgerà venerdì 12 novembre 2010. L'appuntamento, con partecipazione gratuita ma con iscrizione obbligatoria (telefono 0543.32202), è rivolto principalmente a medici di famiglia, pediatri, psicologi, neuropsichiatri infantili, psicoterapeuti, logopedisti, insegnanti, educatori, pedagogisti e sociologi, e verrà ospitato nell'aula magna della Facoltà di Psicologia di Cesena.

 

Il convegno vedrà la partecipazione dell'autorevole professor Serge Tisseron, psichiatra, psicoanalista, direttore di ricerca dell'Università di Parigi X. Il programma avrà inizio alle ore 8.30 con il saluto dell'Assessore alle Politiche di Welfare del Comune di Forlì Davide Drei, Presidente del Centro Studi.

 

La mattinata avrà come argomento il tema "Bambini-Adolescenti e videogiochi: cultura o "addiction" mentre "Chi ha paura dei videogiochi?" sarà il tema del pomeriggio e vedrà la presenza al convegno dell'Assessore alle Politiche Educative e Formative del Comune di Forlì Gabriella Tronconi. La chiusura dei lavori è prevista per le ore 18.00.

 

L'argomento affrontato durante il seminario è di particolare importanza poiché i videogiochi e la rete Internet hanno provocato una vera rivoluzione delle reti sociali, dell'apprendimento e della percezione di se stessi, del tempo, dello spazio. Genitori, insegnanti, educatori sono preoccupati per la salute mentale delle nuove generazioni: isolamento, dipendenza, eccitazione continua, violenza, confusione fra realtà e fantasia, sostituzione della famiglia e degli amici.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -