Forlì, giovedì la firma al protocollo di legalità in materia di appalti pubblici

Forlì, giovedì la firma al protocollo di legalità in materia di appalti pubblici

Forlì, giovedì la firma al protocollo di legalità in materia di appalti pubblici

FORLI' - Giovedì, alla presenza del dottor Roberto Alfonso, Coordinatore della Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna e del dottor Alessandro Mancini, Procuratore della Repubblica di Forlì, sarà firmato il Protocollo di Legalità in materia di appalti e concessioni di opere e lavori pubblici, sviluppato d'intesa con in Comune di Forlì ed esteso anche alla Provincia e ai Comuni di Cesena, Bertinoro, Cesenatico, Forlimpopoli, Meldola, San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone.

 

Tale strumento pattizio - nel richiamare le finalità del più generale Protocollo di legalità sottoscritto con le Organizzazioni Sindacali e le Associazioni datoriali, al fine di implementare una sicurezza il più possibile  integrata, partecipata e condivisa - ha per oggetto misure di contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti e nelle concessioni di lavori pubblici, impegnandosi, quindi, la Prefettura di Forlì-Cesena, l'Amm.ne prov.le di Forlì-Cesena, il Comune di Forlì e i Comuni di Cesena, Bertinoro, Cesenatico, Forlimpopoli, Meldola, San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone ad assumere, nell'ambito delle rispettive competenze, ogni utile iniziativa affinché sia assicurato lo scrupoloso rispetto di quanto è convenuto nel citato Accordo e delle prescrizioni di cautela dettate dalla normativa antimafia, di cui al D.P.R. 3 giugno 1998, n. 252, a garanzia della massima legalità e trasparenza nell'affidamento e nell'esecuzione dei lavori pubblici.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciò in quanto - attesa la crescente tendenza dei sodalizi criminali organizzati a ramificare la propria presenza anche in territori, tradizionalmente estranei al proprio ambito di operatività e l'intervenuta individuazione di tentativi di infiltrazione nel tessuto economico locale - appare indispensabile attuare un assiduo monitoraggio ed interventi preventivi preordinati ad impedire eventuali propagazioni di tali sodalizi, assicurando la legalità a partire da uno dei settori tradizionalmente più vulnerabili, quale quello degli appalti di opere e dei lavori pubblici, anche attraverso controlli antimafia preventivi già in fase di affidamento dei lavori.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Brutto segnale quando per applicare delle leggi si rende necessario sottoscrivere dei protocolli di legalità.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -