Forlì, gli antifascisti promettono contestazioni per l'arrivo di Umberto Bossi

Forlì, gli antifascisti promettono contestazioni per l'arrivo di Umberto Bossi

FORLI' - Si prevedono contestazioni per il comizio di Umberto Bossi, sabato sera alla festa della Lega Nord del Foro Boario. Lo annuncia il "Coordinamento antifascista romagnolo", che indice un presidio di protesta contro la presenza di Bossi na Forlì (sabato dalle 20 alle 23). "La festa della Lega è un insulto per tutti e tutte coloro che seguono e difendono i principi di fratellanza, di rispetto e di pacifica convivenza tra popoli", dice una nota del coordinamento.

 

"Non vogliamo che Forlì sia teatro di propagande xenofobe e populiste che inquinino la nostra città, non volgiamo che dei razzisti abbiano campo libero nella nostra città, volgiamo dimostrare che oltre a quell'Italia in preda al terrore che gli hanno inculcato a forza di menzogne e proclami squadristi, esiste anche una società civile critica, pensante e solidale".

 

Attacchi anche al Pd, per aver aderito ai dibattiti organizzati dalla Lega Nord. "Non c'è davvero più nessuno stupore nel constatare che sempre più spesso la politica nostrana, superate a forza le "vecchie" contrapposizioni di "destra" e "sinistra", si fregia di iniziative sorprendenti come quella di venerdì sera, alla Festa della Lega, in cui Flavio Tosi (preso ad esempio dal giornalismo europeo come esempio di razzismo nostrano targato Lega Nord) colloquierà serenamente con il nostro sindaco Pd (centro-sinistra??) Roberto Balzani. Troviamo quanto mai singolare che il primo cittadino forlivese accetti di buon grado il confronto con un individuo il cui calibro morale si può ben immaginare".

Commenti (13)

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Allora Em dovresti cortesemente spiegarmi come mai la lega ha tanto consenso anche a Sud. E come mai in Emilia Romagna è il terzo partito politico....mammamia quanti razzisti!!!!! Io la vedo diversamente. Certo, gli "idioti" ci sono anche nella dirigenza della lega nord (alla soglia dei 44 anni credo e spero d'aver imparato a stare coi piedi per terra e non mi aspetto un partito politico diretto da soli "intelligentoni", però fino ad ora hanno sempre fatto ciò che promettevano in campagna elettorale o perlomeno più degli altri. E difendere democraticamente (quindi non con bombe o sassaiole) gli usi e i costumi di un popolo non è razzismo, bensì libertà civile. A parole siamo tutti bravi, poi quando incontriamo il nordafricano o il rom o l'albanese con lo stivaletto a punta che in orario di lavoro cazzeggiano chissàdove, ecco che come d'incanto sparisce la "fratellanza" e tutti pronti a puntare il dito. @ Simy Quello che hai scritto è un fatto gravissimo, perchè si tratta di sequestro di persona, quindi denuncia subito il fatto alle autorità competenti. Ma sono certo la tua sia un ca....bufala!

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    stasera sono andata li senza nessun tipo di arma ma sono stata tenuta dentro un bar assieme ad altra gente per oltre un ora..per dei controlli..ma a me non han chiesto i documenti..boh.. a parte che la gente veniva selezionata a occhio e non c'erano perquisizioni ..quindi uno ben vestito poteva arrivare e far quel che voleva...la location non era adatta a un ministro... mi hanno tolto un mio diritto fondamentale...io sono fiera di essere italiana e volevo dimostrarlo(senza violenza) a persone che non si ritengono tali e anzi sputano sul mio paese...

  • Avatar anonimo di Em
    Em

    Si riferivano a "due categorie di persone differenti", non alla stessa, caro Gim. L'autorizzazione a manifestare non è stata concessa. Questo è il vero "dissenso dominante" che divide e comanda.Quando non si vuole che le questioni scottanti siano sollevate, si vieta, si occulta, si diffama (si uccide). La tua lega gim in questo è brava, le questure, il potere sottile. Noi non lo siamo perchè non si vuole dominare nessuno, nè essere rappresentati, ci mettiamo il cuore e la faccia, non la crocetta e poi aspettiamo. Ciao

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Invece la tua ipocrisia non fà tanto ridere, "caro" Em...ma quando mai i leghisti hanno definito "non italiani" i meridionali? Ma il probelma non è questo, giusto? Il vero problema è riuscire a trasformare (concettualmente e agli occhi di tutti) un atto intimidatorio e violento in una sana proposta dissenso civile. Siete ancora lontani, ma prima o poi, forse, ci arriverete (Torino docet...)

  • Avatar anonimo di DINO SAURO
    DINO SAURO

    Vedi EM, il diritto a manifestare è sacrosanto, se fatto in maniera civile. Ma sentir parlare certa gente di fratellanza, della libertà, della pacifica convivenza e poi vai a vedere su Facebook e incita al linciaggio dei poliziotti, alla violenza, augurando la morte a chi non la pensa come lui, festeggiando alla morte dei suoi 'antagonisti'...ti sembra una cosa coerente? Ti sembra civile? Con che coraggio parlano di fratellanza e pacifismo?

  • Avatar anonimo di Em
    Em

    Le vostre tautologie fanno ridere, ma come, la vostra democrazia non redige il diritto a manifestare il proprio dissenso? La violenza dove la vedete voi? Nel fatto di dimostrare che non si sta tutti dalla parte dei respingitori di esseri umani in cerca di una vita migliore, o nella morsa della povertà, dalla parte di chi storce il naso verso un meridionale, un "non italiano", di chi non accetta tutte queste definizioni, per me, cieche e utilizzate solo per portare acqua al mulino di turno? Naa i patetici sono coloro che trattano i politici solo come vips, e non come creatori di cultura, una cultura che non accetto perchè fatta a pennello dei poteri forti e che si scarica sulla nostra pelle. Come si può rispettare chi incita all'odio e alla violenza simbolica, e reale (ma non visibile ovviamente, questa si "clandestina";) contro feticci confezionati apposta per dividere le persone comuni?

  • Avatar anonimo di DINO SAURO
    DINO SAURO

    Si qui i comunisti non c'entrano, concordo con Simy. Questa è porcheria e violenza allo stato puro, gente augura morte a destra e a manca...e per fortuna che lotta per la fratellanza, il rispetto e la convivenza... Un po' contraddittorio... Poverino, fa tanta pena...

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Hai ragione simy, sono solamente degli imbecilli con istinti violenti e di solito (anche se non sempre) hanno il "campo base" in qualche centro sociale....

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    raz guarda che qui non c'entrano i comunisti..fidati..non ripetere tutto quello che senti alla tv.....

  • Avatar anonimo di Marco Valli
    Marco Valli

    "Se comandassero loro..." Il punto è che *noi* non vogliamo comandare nessuno. Oddio, nessuno che comanda?! Nessuno che obbedisce?! Né servi, né padroni?? E come si fa? Disastro... saluti

  • Avatar anonimo di DINO SAURO
    DINO SAURO

    Predicano la libertà ma poi la vogliono negare a chiunque non la pensa come loro. Se comandassero loro sarebbero peggio dei nazisti...altro che libertà. Questo è estremismo, e poi dicono della Lega. Ma lasciamoli fare...per quel che contano...

  • Avatar anonimo di raz
    raz

    I principi di fratellanza, di rispetto e di pacifica convivenza tra popoli???? E poi andate a protestare perchè arriva Bossi. Qui c'è qualcosa che non quadra. Bella democrazia la vostra! E ancora dite: "Troviamo quanto mai singolare che il primo cittadino forlivese accetti di buon grado il confronto con un individuo il cui calibro morale si può ben immaginare". Complimenti! Quindi non si possono fare confronti? Bella democrazia la vostra. Quante contraddizioni nel vostro brutto comunismo...

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    il "Coordinamento antifascista romagnolo"?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -