Forlì, gli occhi dieci decimi del poliziotto scoprono coltivazione domestica di marijuana

Forlì, gli occhi dieci decimi del poliziotto scoprono coltivazione domestica di marijuana

Forlì, gli occhi dieci decimi del poliziotto scoprono coltivazione domestica di marijuana

FORLI' -  "Quella marijuana è per i miei uccellini". Così un incensurato napoletano di 49 anni ha giustificato alla Polizia la presenza di una decina di piantine di marijuana sul balcone della sua abitazione in via Bonetti, una traversa di via La Greca a Forlì. A scoprire la coltivazione sono stati gli occhi a dieci decimi di Giovanni Neri, della sezione antidroga della Squadra Mobile, che mercoledì pomeriggio si è trovato a transitare in quella zona.

 

GUARDA LA FOTOGALLERY (foto di Cristiano Frasca)

 

Insieme ad un collega Neri ha notato fuoriuscire dal terrazzo laterale dell'abitazione alcune foglie di marijuana. Dopo aver perlustrato la zona, d'iniziativa ha bussato alla porta del proprietario. L'uomo, C.S., un operaio residente a Forlì da una decina d'anni, padre di tre figli, ha mostrato con orgoglio la sua coltivazione: nove piante di marijuana (alcune delle quali con infiorescenze risultate avere un buon principio attivo) ed altre cinque più piccoline, semi coperte da una tettoia.

 

Agli agenti il partenopeo si è giustificato spiegando che le foglie sarebbero servite per un allevamento di una ventina di cardellini che aveva nel piano inferiore. Ma di uccellini ne sono stati trovati solo due. Dalla perquisizione domiciliare sono spuntate foglie secche. "Sono per me, non per i miei figli", ha confessato. Ai poliziotti ha spiegato di esser stato un botanico prima di trasferirsi in Romagna. Il 49enne è stato denunciato a piede libero per coltivazione di sostanze stupefacenti.


Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Ego
    Ego

    Il fatto caterina è che 9 piante non sono altro che per uso personale al massimo ne offre un pò agli amici. Sono convinto che non ci sia reato se non c'è vittima, quindi questo signore è stato disturbato nella sua privacy nel posto in cui nessuno dovrebbe essere autorizzato ad entrare, per una cosa che non faceva male a nessuno al di fuori di lui. Questo è il punto!

  • Avatar anonimo di caterina sforza
    caterina sforza

    Di solito i poliziotti sono bravi quando controllano e multano gli altri. Quando invece beccano in fallo noi diventano brutti e cattivi. Questo è il vero specchio dell'Italia non l'ironia fuori luogo dei vostri commenti

  • Avatar anonimo di Ego
    Ego

    Bravo, Bravo e complimenti! Un altro pericoloso spacciatore beccato. Ma uno a casa propria potrà ben fare quel ca**o che vuole!!! No ti devono controllare anche il balcone.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -