Forlì, Hockey A2. La Libertas chiude il girone d'andata al terzo posto

Forlì, Hockey A2. La Libertas chiude il girone d'andata al terzo posto

FORLI' - Aggiudicandosi, seppur di misura (4-5), il recupero della prima giornata contro i Catania Flames, la Libertas Hockey Forlì chiude il girone di andata del Campionato Nazionale di hockey inline di serie A2 con 5 vittorie e 3 sconfitte, che le valgono il terzo posto in classifica (condiviso con i Raiders Montebelluna), piazzamento a tratti sorprendente se si considera che i forlivesi sono una delle quattro matricole provenienti dalla serie B.

 

In terra siciliana i romagnoli partivano subito in quarta e nei primi dieci minuti di gioco creavano molte opportunità goal, ma intenti come erano a cercare di "addomesticare" il fondo della pista del Palatenda di Messina, nettamente più lento e ruvido di quello del Pattinodromo di Forlì, non riuscivano a concretizzarne nessuna, nemmeno in situazione di superiorità numerica. E così erano i catanesi a portarsi in vantaggio, con i ragazzi di coach Domenico Comai che riuscivano a pareggiare lo scorer solo a un minuto dall'intermezzo su tiro del capitano Michele Rossi (1-1).

 

Al rientro in pista, dopo un paio di minuti era la Libertas Hockey Forlì a portarsi in vantaggio con il goal di Lorenzo Rosetti (1-2), poi, come accaduto nella prima frazione di gioco, i romagnoli, pur apparendo padroni della situazione e arrivando con facilità al tiro, non riuscivano a finalizzare e la rete arrivava invece per i siciliani (2-2). L'entusiasmo dei padroni di casa veniva presto smorzato da Antonio Vestrucci, che riportava in vantaggio i forlivesi (2-3), ma nel proseguo della partita la tenacia dei Catania Flames li portava ancora una volta a pareggiare (3-3).

 

Con 6 minuti rimasti da giocare, coach Comai invitava i suoi a spingere sull'acceleratore e così al 47simo arrivavano in rapidissima successione, a 26 secondi di distanza l'una dall'altra, le reti di capitan Rossi e Mirco Valgiusti per il 3-5. Nemmeno questo break riusciva a spegnere il fuoco dei catanesi, che imperterriti si lanciavano all'inseguimento del pareggio, facilitati da una serie di penalità fischiate tutte ai danni dei forlivesi. A 30 secondi dal termine dei giochi, con un ultimo guizzo i siciliani riuscivano a ridurre il passivo (4-5), poi i romagnoli erano bravi a conservare il vantaggio fino alla sirena finale.

 

Sabato 29 gennaio alle ore 20:45, questa volta sulla pista del Pattinodromo "Parco Incontro" di via Ribolle, si disputerà il remake di questa sfida, in un back-to-back che si preannuncia già entusiasmante.

 

Catania Flames - Libertas Hockey Forlì 4-5 (1-1)

 

Catania Flames: Messina I., Genovese, Litrico, Messina A., Agozzino, Urzì, De Franceschi, Bellino, Spadaro, Guglielmino, Giuffrida, Carnemolla, Musumeci, Cutuli

 

Libertas Hockey Forlì: Regno, Bandini, Carbonari, Galassi, Ricci, Rosetti Lo., Rossi, Valgiusti, Vestrucci

 

Reti di: Agozzino (11:53), Rossi (23:51), Rosetti Lo. (27:15), Agozzino (35:21), Vestrucci (36:36), Carnemolla (44:24), Rossi (47:02), Valgiusti (47:28), Carnemolla (49:28)

 

CLASSIFICA (8° giornata)

Hockey Empoli 24 pt; Mammuth Latina 19 pt; Libertas Hockey Forlì e Raiders Montebelluna 15pt; Draghi Torino 11 pt; Lions Arezzo 9 pt; Rhinos Treviso 7 pt; Pattinatori Sambenedettesi 6 pt; Catania Flames 0.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -