Forlì, Hockey B: la Libertas affronta gli Asiago Vipers

Forlì, Hockey B: la Libertas affronta gli Asiago Vipers

FORLI' - Domenica 14 marzo per la seconda giornata della "Fase di Qualificazione alla Final Four" (il secondo dei tre step in cui si articola il Campionato Nazionale di serie B), la Libertas Hockey Forlì si recherà in trasferta sull'altopiano asiaghese dove alle ore 18 affronterà i padroni di casa degli Asiago Black Vipers, presso l'impianto comunale di via Cinque.

 

Poiché solo la prima classificata del girone C (Forlì-Riccione-Verona-Asiago) si guadagnerà l'accesso alla Final Four per la promozione in A2, i forlivesi, soprattutto dopo il pareggio ottenuto lo scorso weekend contro il Progetto Romagna Riccione, dovranno salire sull'altopiano con la ferma intenzione di vincere e non potranno permettersi il lusso di tornare a casa a mani vuote o mezze piene. Un successo tutt'altro che scontato, vuoi per la "soggezione" che il nome "Asiago Vipers", evocando i pluri-campioni italiani ed europei, è capace di suscitare nel panorama nazionale dell'hockey in line, vuoi per le numerose assenze nelle fila della Libertas Hockey Forlì.

 

Infatti, come se non bastassero le defezioni annunciate di capitan Michele Rossi e Mirco Valgiusti, in settimana è arrivata la notizia della pesantissima (ed eccessiva) squalifica inflitta dal Giudice Sportivo all'allenatore dei forlivesi, Roberto Rizzoli, che per 60 giorni, quindi fino alla fine del campionato, non potrà più sedere sulla panchina, in conseguenza dello sfogo avuto sabato scorso in quel di Riccione verso l'ufficiale di gara.

 

Per il resto la formazione sarà al completo, con l'innesto del difensore Luca Fusoni e dell'attaccante Simon Keim, già membri della Libertas Hockey Forlì nella formazione la scorsa stagione iscritta al Campionato Nazionale di serie A1.

 

La Libertas Hockey Forlì dal 2003 fino alla passata stagione (2008-09) ha preso parte al Campionato Nazionale di serie A1, negli ultimi due anni partecipando pure ai playoffs scudetto, ma per la stagione 2009-10 ha deciso di auto-retrocedersi e di mantenere solo la formazione già presente in serie B dal 2007, oltre al florido settore giovanile. Una scelta ragionata e motivata dalla volontà di convogliare le risorse societarie, inevitabilmente ridotte dalla crisi che sta minando il sistema economico mondiale, nello sviluppo della disciplina sul territorio locale.

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di ghefra
    ghefra

    mani non vuote ma vuotissime!!! che peccato auguri per le prossime

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -