Forlì: "Human Rights Nights" per i diritti umani

Forlì: "Human Rights Nights" per i diritti umani

Human Rights Nights è un festival di cinema, arte e musica dedicato ai diritti umani, giunto quest'anno alla 9° edizione, che attraverso l'espressione artistica di registi, artisti e musicisti si pone come obiettivo la presentazione di diverse realtà della società contemporanea. Il festival è promosso e realizzato dalla Cineteca di Bologna, dal Comune e dall'Università di Bologna, in collaborazione con Unibocultura, il Polo Scientifico-Didattico di Forlì.

 

Il tema scelto per quest'anno è l'In-differenza, declinato in più significati:

in-differenza perché la diversità è ormai la normalità nelle nostre società che possono essere definite "società plurali" dove la diversità (declinata in tutte le sue accezioni) è un dato di fatto, una realtà maggioritaria. Al tempo stesso, però, la differenza, va tutelata, garantita in quanto specificità e ricchezza per il confronto e il dialogo. Ma anche diritto all'in-differenza nel senso che in quanto individui diversi e specifici, qualunque sia la nostra condizione, non dobbiamo essere costretti a dover mettere in atto una performance quotidiana della nostra diversità o specificità. Infine in-differenza come ci ricordano le cronache tutti i giorni: un'assuefazione e un'insensibilità rispetto agli orrori della società contemporanea.

 

Come è ormai tradizione, sotto il coordinamento del Polo Scientifico-Didattico di Forlì, docenti e studenti delle facoltà di Economia e Scienze Politiche "R. Ruffilli" e della Scuola Interpreti e Traduttori hanno collaborato attivamente al programma degli HRN a Forlì. La Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, oltre alla collaborazione organizzativa, offre la sottotitolatura dei film in concorso. Di particolare rilevanza quest'anno la sinergia tra il Polo Scientifico-Didattico di Forlì e il Comune di Forlì che, in seguito a un bando indetto dal Fondo per la Cultura cui hanno partecipato numerose associazioni culturali del territorio, ha aderito all'iniziativa promuovendo la manifestazione Forlì per i Diritti Umani.

 

Infatti, al fine di far risaltare l'impegno della città di Forlì volto ad arricchire il Festival, anche quest'anno il Fondo per la Cultura si è fatto coordinatore di una serie di realtà radicate nel territorio, denominata Forlì per i Diritti Umani, dando vita ad un soggetto plurale il cui lavoro ha contribuito alla realizzazione di un ricco calendario di manifestazioni a supporto e integrazione di HRN a Forlì.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esperienza, iniziata favorevolmente l'anno scorso, ha riscosso una forte partecipazione della cittadinanza e ha spinto il Fondo a riproporre l'intervento. Il soggetto di coordinamento di Forlì per i Diritti Umani, che è Cultura Progetto, ha quest'anno quasi raddoppiato il numero delle iniziative proposte e quello delle realtà coinvolte nella realizzazione delle stesse. Di fatto tra concerti, mostre, eventi curati da realtà che operano nell'ambito della solidarietà, proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali e conversazioni sono in calendario 23 appuntamenti diversi che costituiscono un programma molto ricco e sfaccettato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -