Forlì: i Giovani Democratici stanno con Emergency

Forlì: i Giovani Democratici stanno con Emergency

FORLI' - Siamo Giovani, Democratici e Pacifisti, anche per questo intendiamo esprimere con forza la nostra solidarietà ad Emergency e a Gino Strada in seguito all'arresto ingiustificato di 3 medici italiani dell'organizzazione impegnati nell'ospedale di  Lashkar Gah in Afghanistan.

 

Su questa vicenda il ministro degli esteri Frattini a caldo ha sostenuto che le dichiarazioni di Emergency secondo cui l'arresto dei tre cooperanti italiani in Afghanistan si sarebbe trasformato in un sequestro, in quanto non convalidato, «hanno il sapore di una polemica politica>>.

 

Noi siamo orogliosi di tutti i medici ed i volontari italiani che insieme ad Emergency portano aiuti, cure e speranza in paesi che diversamente sarebbero abbandonati a loro stessi e dove la guerra, il rischio di perdere la vita, è l'unica certezza quotidiana.

 

Esterniamo quindi la nostra indignazione e profonda irritazione per le parole del Ministro degli Esteri Frattini che ha liquidato l'intera vicenda con parole di una superficialità inaudita, lasciando intendere che il mondo delle Organizzazioni Non Governative non è di suo primario interesse, in quanto non "in linea" con la politica estera (ne esiste una?) del Governo Berlusconi.

Noi siamo stanchi di vivere in un Paese in cui chiunque non sia assoggettato al potere politico viene considerato "scomodo" e quindi degno di azioni repressive.

 

L'arresto dei medici italiani e degli altri 6 dipendenti dell'ospedale di Lashkar Gah è, come detto anche da Gino Strada, un'intollerabile "montatura, un modo per togliere di mezzo un testimone scomodo come Emergency, prima di lanciare un'ulteriore offensiva di bombardamenti su quelle regioni".

 

Se la colpa di Emergency è quella di non fare alcuna distizione tra i feriti (civili, militari, uomini, donne, bambini)  e di impegnarsi concretamente per migliorare le condizioni di vita di chi vive in territori di guerra, allora la consideriamo una colpa di cui andare fieri; noi siamo fieri di avere connazionali incapaci di discriminare e che mettono a rischio la propria vita per salvare quella degli altri.

 

Nella speranza che nei prossimi giorni questa storia assuma risvolti positivi, abbracciamo tutti i volontari di Emergency e li ringraziamo sentitamente per il loro lavoro. Assumendoci la responsabilità di vergognarci noi, per un Governo che invece non lo farà mai, incapace com'è di esercitare rispetto e serietà. 

 

I Giovani Democratici di Forlì

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    I Giovani Democratici stanno con Emergency, gli adulti Democratici invece stanno con la coalizione che ne arresta gli appartenenti. Se è vero che il futuro appartiene ai giovani ciò lascia ben sperare (purchè i giovani non cambino invecchiando)

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -