Forlì, i redditi dei dirigenti comunali: in tre sopra i 100mila euro

Forlì, i redditi dei dirigenti comunali: in tre sopra i 100mila euro

Forlì, i redditi dei dirigenti comunali: in tre sopra i 100mila euro

FORLI' - Sono stati resi pubblici i dati relativi ai redditi 2008 anche dei dirigenti del Comune di Forlì. Il dato di riferimento è quello dell'imponibile lordo. Il dirigente che guadagna di più nel municipio forlivese è Massimo Valdinoci (coordinatore area pianificazione e sviluppo territoriale) con un imponibile di 104.866 euro, seguito da Antonio Ventrella, segretario comunale deceduto alcune settimane fa, con 102.550 euro. Terzo è Claudio Mambelli (cordinatore area lavori pubblici) con 102.008 euro di imponibile.

 

Al quarto posto il ragioniere capo Giovanni Piccinini a 94.795 euro di imponibile. Con 87.854 euro di imponibile si posiziona al quinto posto Alessandro La Forgia, attuale segretario generale reggente. Quinta è Noelia Paci (coordinatrice area servizi al cittadino) con 87.625 euro. Giorgio Venenzi, responsabile del servizio programmazione e gestione bilancio, arriva a quota 86.293 euro, seguito da Giampiero Borghesi con 82.580 euro e Massimo Di Menna con 80.719 euro.

 

E ancora per la fascia tra i 70 e gli 80 mila euro: Ercole Canestrini, dirigente del servizio economia del territorio, dichiara 77.854 euro, Gianfranco Argnani (progetto grandi opere) 75.768 di imponibile, mentre Luciana Prati, dirigente del servizio pinacoteca e musei ha dichiarato un imponibile di 74.791 euro. Franco Fabbri, dirigente del teatro 'Diego Fabbri' e della cultura, dichiara 72.534 euro per l'imponibile 2008.

 

Paolo Zanelli tocca quota 70.736 euro (reddito da lavoro dipendente). Gli altri redditi: Silvano Alegretti 66.967, Rossella Ibba 67.854, Elves Sbaragli 66.647, Pier Sandro Nanni 64.342, Elisabetta Pirotti 64.148, Flavio Foietta 62.979 (reddito da lavoro dipendente), Morena Mordenti 61.523, Giorgio Morrone 61.186, Massimo Gentili 60.920, Patrizio Lo Stritto 59.340, Lorenza Altamore 59.281, Loriana Moroni 58.993, Ennio Gelosi 55.634, Renata Penni 53.213, Rosanna Gardella 32.409.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di ventrellapino
    ventrellapino

    Mio padre dott. Antonio Ventrella ha studiato e lavorato da bambino, nulla è venuto dal caso e senza raccomandazioni, ce tanta gente che diventa dirigente per meriti ed estremi sacrifici,Antonio Ventrella rimase a 6 anni orfano di padre e ha vissuto la povertà del dopoguerra, quel reddito è solo frutto di estremi sacrifici,tanti studi: ha sgobbato su testi di Diritto Civile Penale ed Amministrativo notte e giorno senza interruzioni fino all'estremo,privazioni a volte anche umiliazioni e concorsi a ROMA Cordiali saluti Giuseppe Ventrella

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -