Forlì, i sindacati: "Ritardo nell'applicazione dei contratti di solidarietà"

Forlì, i sindacati: "Ritardo nell'applicazione dei contratti di solidarietà"

I sindacati forlivesi Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil denunciano il "forte ritardo in merito alla piena applicazione della Legge del 3 agosto 2009, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 4 agosto 2009, relativamente ai contratti di Solidarietà".

 

"Tale legge definisce . Spiegano i sindacati - l'aumento della quota economica spettante ai lavoratori per le ore di riduzione di lavoro fissate dai Contratti di Solidarietà, portandola dal 60% all'80% della retribuzione. Ricordiamo che a livello locale diverse Aziende, fra cui l'Alpi di Modigliana, che occupa quasi settecento dipendenti, hanno scelto in accordo con le Organizzazioni Sindacali questo strumento per far fronte alla crisi evitando i licenziamenti".

 

"Purtroppo il Decreto Attuativo, che dovrebbe essere emesso dai Ministeri del Lavoro e dell'Economia e contenere le istruzioni operative per dare attuazione a tale Legge, non è ancora stato pubblicato - sostengono Paride Amanti (Cgil), Vanis Treossi (Cisl) e Angelo Rossi (Uil) -. Questo sta provocando pesanti conseguenze economiche per i lavoratori in quanto le Aziende coinvolte, in assenza dei provvedimenti attuativi, ci hanno comunicato che a partire dal mese di dicembre non anticiperanno più quanto previsto dalla Legge".

 

"Speriamo pertanto -chiudono i sindacati - che l'interessamento dei Parlamentari locali, porti in tempi rapidi all'emanazione del Decreto attuativo al fine di garantire ai lavoratori la copertura economica prevista dalla Legge".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -