Forlì: i "Tesori restaurati" del Fondo Piacastelli in mostra alla Fondazione

Forlì: i "Tesori restaurati" del Fondo Piacastelli in mostra alla Fondazione

Forlì: i "Tesori restaurati" del Fondo Piacastelli in mostra alla Fondazione

FORLI' - E' stato definito "tesoro ancora inesplorato", "miniera", "patrimonio immenso", "tesoro inestimabile": è il Fondo Piancastelli. Il Pallazzo del Monte di Pietà sarà sede, da sabato 20 dicembre, della mostra "Tesori restaurati. Le stampe e i disegni delle Raccolte Piancastelli", dedicata ai restauri condotti negli ultimi 10 anni dalla cooperativa Ce.Pa.C, sulle incisioni e sui disegni conservati nel Fondo. Nel 2008 ricorre il 70ennale della morte di Carlo Piancastelli.

 

La sezione "Stampe e disegni", alla quale la Ce.Pa.C lavora da prima del 2000, "rappresenta un prezioso nucleo di materiali iconografici, che consente di ricostruire la storia per immagini della Romagna, avvicinando pezzi preziosi a materiali più dozzinali, che coprono un periodo che va dal XVI al XX secolo", sottolinea Antonella Imolesi Pozzi, curatrice della mostra e conservatrice del Fondo Piancastelli.

 

"E' la terza mostra che quest'anno chiama in causa il Fondo - spiega Vanni Tesei, direttore della biblioteca "A. Saffi" e del Fondo Piancastelli - questa è la punta di un iceberg".

 

Materiali vari che accomunano carte geografiche, disegni, autografi e nomi come Giani, Minardi e Rosaspina. "Il restauro è stato svolto in 2 tranche con i finanziamenti della Fondazione - racconta Maria Roberta Stanzani, presidente della cooperativa Ce. Pa. C. - mantenendo l'originalità del materiale e la sistemazione in grossi album, voluta da Piancastelli".

 

"Si tratta di un appuntamento di particolare rilievo - afferma l'assessore comunale alla cultura, Gianfranco Marzocchi, - su un tesoro ancora inesplorato che caratterizza questa città, che a sua volta lo ha sempre saputo valorizzare".

 

 

Un importante traguardo per la città di Forlì, alla cui biblioteca furono donate le raccolte da Carlo Piancastelli, nel 1938. "Qui c'è la storia della nostra comunità, il lavoro di persone che hanno tolto, negli anni, il velo di mistero che avvolgeva questo patrimonio - conclude il presidente della Fondazione Carisp di Forlì, Piergiuseppe Dolcini - la dignità di uno strumento che può dare importanza e considerazione, nel mondo, alla città".

 

La mostra verrà inaugurata sabato 20 dicembre, alle ore 11 e rimarrà aperta fino al 22 febbraio. Orari di visita: dal martedì al venerdì, dalle 16.30 alle 19, sabato e domenica, dalle 10 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -