Forlì, i Verdi: "RomagnaAcque, si spartiscono tutto: come prima"

Forlì, i Verdi: "RomagnaAcque, si spartiscono tutto: come prima"

"Romagna acque , come volevasi dimostrare, ancora una nomina partitocratica : a cosa serve chiedere il voto ai cittadini su programmi che recitano : "La nomina dei rappresentanti comunali nelle società partecipate deve avvenire sulla base di bandi che selezionino i candidati sulla base di specifici profili di competenza. Limite dei due mandati ed eliminazione del cumulo degli incarichi sono i principi ai quali intendiamo rigorosamente attenerci". quando poi per le poltrone si continua come prima ?"

 

E' quanto dichiarano in una nota i Verdi di Forlì-Cesena in merito alla riconferma di Ariana Bocchini alla presidenza di RomagnaAcque.


"Alla faccia di quelli dell'Italia dei Valori che continuano a tacere. Silenzio assordante . Ma non erano loro ad aver rivendicato pulizia, trasparenza, meritocrazia , ad affermare di aver dettato quel punto del programma riga per riga ? non si fanno neppure i bandi tanto sbandierati che, quando vengono fatti, vengono poi ridicolizzati dalle scelte che vengono effettuate".


"Scelte imposte dalle lotte interne fra le correnti - sostengono i Verdi - che mettono veti su veti ai diversi candidati. Non in questo caso dove gli equilibri partitocratici hanno imposto la solita lottizzazione di tipo territoriale, uno a Ravenna, uno a Forlì, uno a Rimini e così  via spartendosi i posti uno ad uno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -