Forlì, i vertici dell'Electrolux: "Investimenti validi se c'è accordo sindacale"

Forlì, i vertici dell'Electrolux: "Investimenti validi se c'è accordo sindacale"

Forlì, i vertici dell'Electrolux: "Investimenti validi se c'è accordo sindacale"

FORLI'  - "Il 'management' italiano dell'Electrolux ci ha riferito che il Cda della multinazionale ha approvato il piano di riorganizzazione dello stabilimento di Forli', ma lo ha condizionato al raggiungimento di un accordo con il sindacato entro fine maggio". Lo riferisce Gianluca Ficco, coordinatore nazionale del settore elettrodomestici della Uilm nazionale, al termine di un incontro che tenuto lunedì a Bologna. Si è discusso del piano di ristrutturazione che prevede 43 milioni di euro di investimento nel prossimo triennio.

 

Ma anche 300 esuberi su 1.100 addetti, oltre a modifiche nell'organizzazione del lavoro, come già più volte annunciato dai sindacati.  "La decisione del Cda- sottolinea Ficco in una nota- ci preserva da atti unilaterali, ma attribuisce  un'ulteriore responsabilità' alle parti. Anche per questo, e' bene che, conclusa la parte informativa, si entri nel vivo della trattativa sin dal prossimo incontro, previsto il 29 aprile. Per quanto ci riguarda un accordo sara' possibile solo a patto che si evitino i licenziamenti, si preservino le condizioni di lavoro e si assicuri un futuro duraturo alla fabbrica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -