Forlì: il FAI riapre il complesso dell’ex Monastero di Santa Maria della Ripa

Forlì: il FAI riapre il complesso dell’ex Monastero di Santa Maria della Ripa

FORLI' - Sabato 17 ottobre 2009 dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 17,00 il grande monastero di Santa Maria della Ripa, fondato alla fine del Quattrocento nel cuore del centro storico forlivese e che fu la casa per più di trecento anni delle monache francescane di clausura, riapre le porte al  pubblico con il grande chiostro e i grandi spazi del refettorio e della sala capitolare ai quali sarà possibile accedere con visite guidate dai volontari FAI.

 

L'iniziativa, promossa dalla Delegazione FAI di Forlì in collaborazione con HERA (che ha contribuito alla pulizia e disinfestazione delle zone interessate dalla visita), Centro Studi Diego Fabbri, Monastero delle Clarisse in San Biagio-Forlì, Sala Multimediale San Luigi-Forlì e Galleria La Vecchia Filanda-Forlì con il patrocinio dell' Assessorato alla Cultura del Comune di Forlì, si inquadra nell'ambito dell'iniziativa nazionale del  Fondo per l'Ambiente Italiano "La Terra di Francesco" per il recupero del Bosco di San Francesco ad Assisi.

 

Le offerte raccolte durante l'apertura di sabato 17 di S. Maria della Ripa verranno devolute a sostegno di questa iniziativa del FAI ad Assisi e per i restauri del monastero delle Clarisse in San Biagio di Forlì ove oggi risiede la comunità di monache che fino al 1798 furono insediate al monastero della Ripa. Da sottolineare che l'iniziativa di sabato intende anche ricordare l'VIII centenario dell' approvazione della Regola di san Francesco.

 

«Quando abbiamo aperto Santa Maria della Ripa la scorsa primavera in occasione delle due giornate di marzo della Giornata di Primavera FAI, i visitatori, commossi per la bellezza del complesso, ci chiedevano: "E adesso che il monastero chiude dopo questi due giorni quando potremo rivederlo?" Così abbiamo voluto dare una risposta agli oltre duemila visitatori; grazie alla disponibilità dell'Agenzia del Demanio dell'Emilia Romagna abbiamo potuto riaprire il monastero  alle visite questo  sabato 17 - sottolinea Paolo Poponessi, capo Delegazione FAI di Forlì - Abbiamo previsto visite guidate ma anche una mostra di pittura, letture poetiche e un piccolo concerto; vogliamo dare così un'idea di ciò che si potrebbe fare a Santa Maria della Ripa una volta restaurata».

 

Il programma di sabato prevede, oltre alle visite guidate, l'allestimento nel grande chiostro della mostra "Itinerari francescani", dodici acquerelli del pittore Sergio Celetti, Letture Poetiche in musica a cura del Centro Diego Fabbri (ore 16) e il canto di Laudi mariane e antifone gregoriane in onore di Santa Maria della Ripa con il coro delle Clarisse del monastero di San Biagio (ore 16,30). Per tutta la durata della manifestazione alla Sala Multimediale San Luigi in via Nanni si terrà la proiezione non-stop di un diapo-montaggio illustrativo della storia di Santa Maria della Ripa. Nella sala capitolare del monastero di Santa Maria della Ripa verrà nuovamente esposto il frammento di mosaico di epoca romana (III sec. d.C.) qui rinvenuto nel 1983 e attualmente in custodia all'interno della caserma "De Gennaro" presso il comando del 66° reggimento Trieste  che gentilmente ne ha permesso l'utilizzo dopo l'esposizione avvenuta in occasione della Giornata di Primavera dello scorso marzo.

L'iniziativa si svolgerà anche in caso di maltempo.

 

«Come delegazione FAI forlivese stiamo lavorando per mantenere questo luogo della storia e dell'arte forlivese al centro dell'attenzione - conclude Poponessi - e stiamo programmando un'altra iniziativa di valorizzazione di Santa Maria della Ripa per la primavera 2010>>.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -