Forlì, il gelo non ferma il 'Presepe vivente dei bambini''

Forlì, il gelo non ferma il 'Presepe vivente dei bambini''

Forlì, il gelo non ferma il 'Presepe vivente dei bambini''

FORLI' - Il centro storico di Forlì è ripiombato nel XVII secolo. Tutto merito della nona edizione del "Presepe vivente dei bambini", la rappresentazione della nascita di Cristo ambientata nel ‘600, che si è svolta nel gelido pomeriggio di sabato nel cuore della città. Il tutto ha avuto inizio con i tre quadri viventi della visita dei Re Magi, del Villaggio di Betlemme e della Nascita di Gesù, allestiti rispettivamente nelle piazze Ordelaffi, Duomo e Saffi.

 

>IL PRESEPE DEI BAMBINI: LE FOTO 1

>IL PRESEPE DEI BAMBINI: LE FOTO 2

 

Alle 15.30 è iniziata in Piazza Ordelaffi la vera rappresentazione, con il corteo di figuranti che si muoverà verso San Mercuriale percorrendo via delle Torri. Il gesto si è concluso con la benedizione delle statuine del Bambin Gesù che i bambini hanno portato, impartita dal vescovo monsignor Lino Pizzi.

 

Il presepe vivente è stato promosso dalla scuola paritaria "La Nave", dalla parrocchia di San Giovanni Battista in Coriano e dai centri educativi gestiti dalla Cooperativa Domus Coop, ideatrice e regista dell'intero evento, in collaborazione con le associazioni di volontariato "Gli Elefanti", "Il Raggio di Sole", "Il Drago Oscuro", "Gli Amici del Plaustro", la Pro Loco Forlimpopoli, il Gruppo Storico "Brunoro II", il Gruppo Scout Forlì 11 e i "Cavalieri del Graal", la singolare Natività si ripropone alla città con la cifra record di 500 fra bambini, ragazzi e adulti in abiti rinascimentali.


Forlì, il gelo non ferma il 'Presepe vivente dei bambini''

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -