Forlì, il maestoso albero di Natale arriva con uno strascico di polemiche

Forlì, il maestoso albero di Natale arriva con uno strascico di polemiche

Forlì, il maestoso albero di Natale arriva con uno strascico di polemiche

FORLI' - E' arrivato il nuovo e maestoso albero che addobberà piazza Saffi. Nella serata di giovedì l'albero è stato posizionato nella sua postazione, pronto per essere addobbato e illuminato "a pedali", come forma di sensibilizzazione al risparmio energetico. Eppure neanche quest'anno sembrano mancare le polemiche: il maestoso abete, infatti, per oltre quarant'anni ha abbellito e ombreggiato piazza Mazzini, a Castrocaro.

 

> L'ALBERO DI NATALE ARRIVA IN PIAZZA SAFFI: LE FOTO

 

Un taglio che è stato doloroso per i castrocaresi, tra cui sta diffondendo la voce che lo storico abete greco, contro il cui taglio si è schierato anche il Wwf, è stato tagliato per il piacere momentaneo dei forlivesi di avere una piazza Saffi decorata. Rifiuta totalmente quest'interpretazione l'assessore comunale all'Ambiente Alberto Bellini: "Che l'albero tagliato era quello lo abbiamo detto in conferenza stampa, non possiamo essere accusati di poca trasparenza. Per noi è un albero che comunque sarebbe stato tagliato e che altrimenti sarebbe andato al macero", obietta Bellini.

 

Quindi per l'assessore, "ogni polemica contro il Comune di Forlì è strumentale". Continua l'assessore: "Per altro, venendo da un Comune vicino è anche una scelta a km zero". Insomma, Forlì non si sente in colpa: il grande albero di piazza Mazzini è stato tagliato "per una scelta urbanistica autonoma di un'altra amministrazione". "Sulla scelta del Comune di Castrocaro - continua Bellini - posso essere anche d'accordo con chi dissente, ma non dipende da noi. Non è a noi che vanno rivolte queste critiche". Resta da capire se si tratta effettivamente di un albero a fine ciclo vitale oppure se la scelta di abbatterlo deriva esclusivamente dalla volontà di rifare piazza Mazzini a Castrocaro, senza l'ingombrante e storico "inquilino".


Commenti (12)

  • Avatar anonimo di LaProfRoSS
    LaProfRoSS

    Chi andrà a pedalare per illuminare un simile scempio?! Risparmiare energia andava anche bene, ma far credere che l'abete fosse malato è proprio insostenibile. E' ora che l'amministrazione acquisti un abete sintetico che duri per anni, altro che accettar cadaveri dagli altri comuni. La rivitalizzazione della piazza NON può passare da incoscienti azioni di assurdo consumismo e di violenze all'ambiente. Buon Natale a chi sa cosa vuol dire veramente!

  • Avatar anonimo di fausto pardolesi
    fausto pardolesi

    dovremmo pensare a fare qualcosa di diverso, che non preveda il sacrificio di un grande e bell'esempalre di abete, improvvisammo nel 2004 l'impalcatura con tanti piccoli abeti in vaso a formare un grande cono, aveva la forma un po a panettone, ma si poteva migliorare anche con gli addobbi. siamo tornati all'antico, alla motosega che sacrifica, in nome del consumismo, un amico albero che ci regalava ossigeno in cambio della nostra co2, non si dica che lo tagliavano comunque, è una scusa banale, tante pessime cose accadono e non per questo giustificano chi ne approfitta. un'idea per l'anno prossimo: un grande presepe di sabbia in una bella capanna di legno fatto dal nostro artista di fiumana Leonardo Ugolini che sia di richiamo per persone anche dalle altre città

  • Avatar anonimo di jeeg
    jeeg

    ma chiediamoci anche questo...i cittadini forlivesi sarebbero stati d'accordo a non averlo? secondo me se non avessero messo nulla, e ci sta, oppure un alberello piccolino ci sarebbero state lo stesso polemiche..... Bisognerebbe obbligare i comuni a comprare un bell'albero finto, di plastica......sveglia!!!!!!!!!!!!siamo nel 2010(e sta per finire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!)

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    Non è non tagliando quell'albero che si salva la natura, certamente. Ma quell'albero per Castrocaro era un po' speciale: molto bello, molto in vista in mezzo alla piazza di Castrocaro. Vederlo in mezzo a piazza Saffi personalmente mi metterà tristezza e non allegria. Era quasi meglio l'anno scorso quando non c'era proprio. Sicuramente non pedalerò per illuminarlo. Il Comune di Castrocaro ha fatto uno scempio a tagliarlo, il Comune di Forlì ha detto una mezza bugia a sostenere che era un albero a fine vita. Di fatto il Comune dice: non siamo noi gli assassini, ma il cadavere ci è comunque utile

  • Avatar anonimo di materazzi
    materazzi

    Ancora qui con queste polemiche sull'albero di Natale!!!....la cosa ha del ridicolo, destra , sinistra, verdi, gialli e pure gli arcobaleno vogliono strombazzare sciocchezze....ma smettetela e andate a pedalare con Bellini .....credo che solo a Forli succedano queste cose.....state sereni e godetevi queste festività.

  • Avatar anonimo di dalgisa d.r.
    dalgisa d.r.

    ...e gli altri alberi in tutte le piazze d'Italia da dove vengono?! Perchè piangere solo sul nostro? Facciamoci anche un bel pianto su tutti gli altri!! ...così intanto che a Forlì ci siamo specializzati a piangere, attorno si organizzano e vanno avanti!

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    che peccato tagliare un albero cosi meraviglioso.

  • Avatar anonimo di Marc
    Marc

    A Castrocaro stanno compiendo un vero scempio ambientale, e a Forlì si tappano il naso....

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    ma basta polemiche su destra o sinistra, ambientalisti o boscaioli accaniti... godetevi sto natale e state un pò sereni!

  • Avatar anonimo di collina
    collina

    Poker d'assi,con questa mossa tutti contenti l'amministrazione di sin forlivese avra' il suo bell'albero( è giusto avere un'albero di Natale ) la destra nn potra criticare in quanto proviene da un comune con giunta di destra,e cosi per nn farsi male con critiche inutili tutti contenti almeno per NATALE

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    Ma l'uovo di Colombo è stato inventato da anni ma non dai Sindaci vario del Comune di Forlì. Basta che si facciano "rotonde" ed il resto non conta.

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Sarò troppo lungimirante... l'esteso territorio comunale di Forlì non può accogliere una piantumazione ad abeti in modo da risolvere fra 15 anni e per sempre questo problema, per la gioia degli ambientalisti?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -