Forlì, il PdL chiede di installare il "tutor" sulla nuova tangenziale

Forlì, il PdL chiede di installare il "tutor" sulla nuova tangenziale

Forlì, il PdL chiede di installare il "tutor" sulla nuova tangenziale

FORLI' - Un autovelox sulla nuova tangenziale di Forlì. E' la richiesta di Stefano Gagliardi, capogruppo del PdL in Provincia. Gagliardi, "visto il succedersi di incidenti anche mortali",chiede se " si non ritenga opportuno inserire all'interno del progetto che l'ANAS a giorni presenterà, volto a mitigare i pericoli dell'arteria stradale, anche la possibilità di installare un tutor lungo l'intero asse viario". La richiesta di Gagliardi arriva dopo che si è verificato sulla strada un incidente stradale mortale, domenica pomeriggio con la morte di un motociclista.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il precedente incidente, invece, si era verificato al termine della tangenziale est, con l'immissione nella rotonda di via Golfarelli, in quel caso un automobilista era rimasto ucciso nel tamponamento causato da un camion.

Commenti (30)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Gim, una "rampa" per definizione implica un dislivello, una corsia di innesto o di imbocco no: non sono sinonimi. La rampa e' la parte inclinata, la corsia di imbocco quella parallela alla strada alla quale si congiunge, come dici tu, e che nel tratto di cui stiamo parlando hanno necessariamente quella lunghezza li', visto che dopo inizia la galleria: fare il rientro di una corsia d'imbocco sotto la galleria sarebbe stato - questo si' - da incoscienti. Riguardo al rallentamento tu continui a dare numeri senza spiegarli: prima parli di 250 m per passare da 90 a 0 (ma dove?), poi di passaggio da due corsie ad una agli 80, quando il limite in quel tratto e' dei 50... facendo cosi' non si capisce nulla.

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Bravo Gim, spiegalo anche a Piadina... Per intenderci, la tangenziale è della stessa classe della famigerata E45 (notare la riga bianca a sinistra radente lo spartitraffico). Ciò non toglie che, a parte i guardrail ammazzamotociclisti, la fine improvvisa e non segnalata della strada e l'inspiegabile accecamento in galleria è la strada più sicura in suolo forlivese dopo l'A14...

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Senza offesa Matteo, ma sei un pò baragnoccolo...a parte il fatto che tutte le mattine la coda è ben più lunga di 300 mt, poi dalle 2 corsie, anche agli 80, si passa in una corsia, poi all'arresto in 300 mt....in autostrada anche solo lo scompenso di una sola corsia, viene segnalato almeno 1500 mt prima, PERCHE'???? Per "rampa di ingresso" si intende la corsia di innesto (quella parallela alla strada principale) e quando è così breve dovrebbe essere corredat di stop e non di dare precedenza. Ribadisco, parla di cose che conosci, poi se a te questa strada và bene così, non c'è problema, ma ci sono cmq evidenti errori di progettazione.

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    @Gim Sei tu che hai scritto "mi hanno detto che l'ingresso di S. Martino e' pazzesco", il che implica che tu non l'hai visto in prima persona, e quindi non lo conosci direttamente. Idem per i 250 m di spazio da 90 a 0 km/h: dopo viale Roma il limite sulla tangenziale passa a 80 km/h, e prima della rotonda ci sono 300 m con il limite dei 50, io ci passo tutti i giorni. Tu magari no. Nella foto, infine, si vede la tangenziale e solo l'imbocco della rampa sulla destra, non *tutta* la rampa, quindi e' impossibile dire che e' corta.

  • Avatar anonimo di piadina
    piadina

    davide, è ovvio che escludendo un milione di pericoli gli incidenti possono accadere ugualmente! io non sto dicendo questo. io sto dicendo che la strada è statica sono gli uomini che la percorrono che sono mobili e possibilmente dotati di cervello! se personalmente non siamo in grado di valutare un pericolo pur essendo avvisati da cartelli, pur valutando l'intensità del traffico, o un milioni di inconvenienti che si possono presentare sulla strada, siamo da ritiro costante della patente! che la gente muore, è un dato di fatto e fa parte della vita, le ragioni per cui si muore sono da considerare, e io considero il fatto che se uno rispetta i limiti, non beve, legge i cartelli, si ferma per far attraversare i pedoni, non si distrae al volante o al manubrio ecc ecc, è difficile che ti ammazzi perchè un guardrail o un albero ti attraversi la strada, perchè è li fermo! puoi rendere i percorsi stradeli meglio che puoi con tutte le protezioni all'avanguardia che ti pare, ma è facile che uno che non rispetti i limiti trovi la maniera di ammazzarsi lo stesso!

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    @matteol Lavoro indirettamente per l'anas, mi occupo di tecniche idraulico stradali, antisismica stradale, settimanalmente vado in cantieri stradali e tu mi dici che parlo di cose che non conosco???? Quella della foto E' una rampa di ingresso, esattamente quella della Decio Raggi e tu mi citi gli spazi di frenata, mentre io parlo di vie di fuga o di rampe di ingresso (che tu evidentemente IGNORI), lascia perdere....

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    @Gim Ho idea che tu parli di cose che non conosci, se pensi che quella nella foto sia la rampa di ingresso e parli dell'imbocco di San Martino per "sentito dire". 250 metri per passare da 90 a 0 km/h sono poi almeno il doppio o il triplo del necessario, fatti i dovuti calcoli. @franco61 l'alcol e la droga sono problemi di gran lunga secondari sulla sicurezza stradale: gli incidenti casuati da questi sono circa il 3%, mentre la velocità e' la causa nel 40% circa dei casi, se ricordo bene gli ultimi dati ACI, ed un altro 30-40% e' da imputare a disattenzione e mancato rispetto dei segnali. Se infine vai ai 90 dove c'e' il limite dei 70 la multa rischi di prenderla, c'e' poco da fare.

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Cara piadina, il concetto è che anche se tutti guidassimo correttamente, senza, bere, senza drogarci, senza distrarci, prima o poi statisticamente l'incidente succede lo stesso. Se la strada è abbastanza sicura, è molto probabile non rimetterci la vita. Se anzichè una strada, come la Cervese ci fosse stata una superstrada tipo la nuova tangenziale, si sarebbero risparmiate decine e decine di vite, molte delle quali giovani. Alle istituzioni si chiede di migliorare la sicurezza laddove non è possibile fare strade ex novo, non però sparando ovunque limiti di velocità che è impossibile o molto dificile rispettare, ma almeno quei tratti nuovi che siano fatti come si deve. @franco61: è vero che siamo migliorati molto ma perchè eravamo fermi all'800, le altre città della regione hanno le tangenziali da decenni.

  • Avatar anonimo di Oriano
    Oriano

    Ma il PDL che vuole l'autovelox sulla tangenziale è lo stesso PDL che mesi fa ha fatto fuoco e fiamme contro quelli installati lungo alcune provinciali?

  • Avatar anonimo di franco61
    franco61

    Coi drogati e gli alcolizzati che sono al volante di incidenti ne capitano ancora pochi......poi c'è sempre la fatalita e il traffico sempre in aumento.Gli autovelox servono solo a far soldi. Non mi sembra giusto multe e ritiro patente se ad esempio vado ai 90 all'ora dove c'e' anche un limite di 70 e magari è notte e non c'è nessuno per la strada. Ripeto: il problema sono l'alcol e la droga. La tangenziale poi, ma di cosa ci lamentiamo? Se c'è una cosa in cui Forli è migliorata tantissimo negli ultimi anni è la viabilita'

  • Avatar anonimo di piadina
    piadina

    davide secondo me ti sbagli! faccio un esempio anche se secondo me è stupido dover fare un elenco dei casi! un mio amico, dopo il taglio dei pioppi, è morto nella cervese perchè ha preso ad alta velocità un curva, è finito nel fosso, l'auto si è capottata e lui è morto! in questo caso cosa facciamo? chiudiamo il fosso cosicchè le auto non si capottino più? quel guardrail che ha ucciso quel ragazzo magari ha ammazzato lui e magari la prox volta salva un camionista! cosa facciamo aspiriamo il ghiaino sulle curve del muraglione prima dei week end, cosicchè nessun motociclista possa finire in un burrone? e per i cicloturisti che girano in branco.. che soluzione mi trovi per investirli evitando di ucciderli? una bella tutina gonfiabile da lottatore di sumo?? il problema è che siamo un branco di menefreghisti, ce ne sbattiamo delle regole, e quando capita qualcosa è sempre colpa di qualcun'altro! e il problema velocità alcool e disattenzione esistono eccome!! pensa a quanto si ridurrebbero gli incidenti senza questi tre problemi! io credo che non ci debba essere sempre qualcosa o qualcuno a doverci sorvegliare per far andare dritte le cose! se non ci teniamo noi alla nostra vita, chi cavolo ci deve pensare un tutor o un guardrail?? non credo proprio!

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Non diciamo sciocchezze, presi dalla foga di dare sempre la colpa a velocità, alcool o disattenzione dell'utente della strada. I morti sulle strade sono molto diminuiti per fortuna, per una serie di motivi. Sicuramente l'aver tolto i pioppi dalla cervese ha salvato qualche vita umana, ci fosse stato un guardrail diverso (o non ci fosse stato per niente) molto probabilmente quel ragazzo sarebbe salvo. Se c'è un difetto dil legge, e si adotta una soluzione che aumenta la sicurezza, è una cosa di buon senso a prescindere. I più incidenti avvengono nei cosiddetti punti neri, cioè incroci, curve, rettilinei in cui la pericolosità del tracciato è maggiore. Quello che non è accettabile è che uno dei pochi tratti nuovi di strada che c'è sia pericoloso per banalità che si sarebbe potuto facilmente evitare.

  • Avatar anonimo di Mattia
    Mattia

    Volete sapere cosa succederà? Prima o poi questi benedetti guard-rail a prova di motociclista verranno installati. La gente continuerà a morire e allora verrà data la colpa all'asfalto. L'asfalto verrà quindi fatto di una particolare miscela che costerà 890mila euro a metro quadrato. Ma i motociclisti continueranno a morire. Allora verrà data la colpa alle righe bianche, troppo scivolose. Verranno quindi sostuite da righe realizzate con polvere di marmo di carrara mischiata a sassi di Matera, del costo di 830mila euro a milligrammo. Ma i motociclisti continueranno a morire. E allora verrà data la colpa agli addetti che tagliano l'erba ai lati della strada, i cui scarti vanno a finire sulla carreggiata rendendola scivolosa. Ma i motociclisti continueranno a morire. Solo a quel punto verrà data la colpa alla velocità, e verranno messi limiti dei 25 km/h in strada urbana, dei 30 km/h in extraurbana, dei 35 km/h in autostrada con autovelox, laser e tutor nel tratto Terra-Luna. Ma i motociclisti se ne sbatteranno altamente, e continueranno a morire.

  • Avatar anonimo di piadina
    piadina

    ma ci siamo impazziti tutti? è mai possibile che ogni cm di strada che percorriamo secondo voi debba essere a norma pari a un circuido ti formula uno? quando c'erano gli alberi nella cervese e la gente vi si ammazzava ai 150 era colpa delgi alberi.ora gli alberi no ci sono più e la gente ai 150 ha trovato altra maniera per ammazzarsi sulla cervese! ora bisogna cambiare guardrail e le rampe di accesso di una micro tangenziale...a me sembra di sognare! e quand'è che la gente incomincierà ad usare il buon senso?? io quella strada da quando è aperta la percorro tutti i giorni e di incapaci a guidare ce ne è a tonnellate, e non percorro solo la tangenziale! gli incapaci sulla strada sono ovunque, motociclisti, camionisti, ciclisti e pure pedoni! bisonga svegliarsi e imparare che non si scherza per la strada! ci vuole solo buon senso e leggere i cartelli, che ci sono e sono ben chiari! ma tanto a noi si ha sfatica leggere pure quelli! e tornando sul caso! quando sono avvenuti quei due incidenti le condizioni della strada erano ottime, era giorno c'era totale visibilità e non pioveva! quindi non raccontiamoci più delle frottole! bisogna mettere su giudizio, rispettare se stessi e gli altri! e anche farne un caso politico mi sembra proprio da idioti!

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Ovvio che le strade sono progettate per una certa velocità (anzi, in realtà una velocità superiore) ma l'imprevisto può sempre succedere, velocità o no, non è ammissibile che se una moto scivola ci sia la decapitazione. Allora non mettiamo nessuna protezione su un ponte o viadotto, tanto il codice dice che non bisogna andare fuori strada!

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    @matteol e oOoOoOoOo Partiamo dagli ingressi, ma Vi sembra normale una rampa di entrata così breve??? (si vede anche in foto) Chi non la conosce ha pochissimo tempo per capire e fermarsi, perchè il più delle volte arrivano mezzo che ti impediscono l'ingresso. E poi Vi sembra normale che una strada con il limite dei 90 preveda il blocco totale del mezzo in 250mt (arrivo alla rotonda della zona industriale) Mi hanno poi detto che l'ingresso (o l'uscita) a S.Martino è pazzesco Sia chiaro, sono assolutamente convinto che velocità e disattenzione (telefonino, navigatore, ecc..) siano le cause principali degli incidenti stradali, però questa situazione non aiuta di certo.

  • Avatar anonimo di Lucia A.
    Lucia A.

    Visto che, non so se si sia dimenticato il PdL locale, ma è la forza attualmente al Governo, invece di scrivere corbellerie che non servono a far cassa ma solo.. grancassa, per darsi un po' di visibilità a basso costo, i nostri pidiellini locali potrebbero proporre ai loro amici al Governo di fare la normativa riguardante i guard rail, e così le amministrazioni locali saprebbero cosa mettere. Il guard rail in uso è pericolosissimo ma si rischia di sostituirlo con un altro non a norma, perchè la norma.. non esiste. Inoltre bisogna capire che non abbiamo solo ragioni ma anche torti: le norme vanno rispettate! Insomma, se le persone aprono il gas appena ne hanno la possibilità, di chi è la colpa? Non abbiamo mica le Charlie's Angels alle spalle, siamo noi tutti che dobbiamo avere buonsenso. Altrimenti è come lamentarsi che la città è sporca, e buttare contemporaneamente le bottiglie e i mozziconi fuori dal finestrino.. La sicurezza dipende soprattutto da noi e non dal Comune o dalla Provincia. Però concordo sul fatto che quella galleria è troppo illuminata, perchè?

  • Avatar anonimo di caputese
    caputese

    @oOoOoOoOo ESATTO! Le strade, le rampe, le rotatorie ecc. sono progettate tenendo conto dei limiti di velocità. Se poi vengono percorse a velocità superiori a quelle indicate dal Codice della Strada ogni uno si deve prendere la responsabilità delle conseguenze provocate dalla propria decisione. C'è ben poco da obiettare al fatto che la stragrande maggioranza degli incidenti è provocata dalla eccessiva velocità e quindi è responsabilità di chi guida. Se poi qualcuno si ammazza non facciamo gli ipocriti faziosi e non diamo tutte le colpe all'amministrazione di turno. E' chiaro però che le amministrazioni devono provvedere a che le strade non siano pericolose e in buono stato di manutenzione!

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    @Gim sarei curioso di sapere come avresti progettato tu le rampe di ingresso e uscita. L'osservazione di d_a_v_i_d_e sui guardrail e' giusta, purtroppo si usano ancora quelli di vecchio tipo con i paletti, che sono pericolosissimi per le moto. Da quanto leggevo poco tempo fa sembra che la normativa italiana non abbia ancora omologato quelli di nuovo tipo, piu' sicuri, e che questo renda i comuni dubbiosi sul loro utilizzo. Speriamo che le cose cambino.

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    A dir la verità il tutor è efficace perchè non c'è una postazione fissa ma la velocità media viene rilevata per un tratto più o meno lungo... ma il problema in una tangenziale a carreggiate separate non è la velocità...Lle rampe potevano essere semplicemente dotate di un guardrail a prova di moto, visto che anch'esse sono ammesse alla circolazione... E' necessario poi segnalare meglio e in anticipo la fine della strada.

  • Avatar anonimo di AlexD
    AlexD

    Certo, l'autovelox spezza la velocità eccessiva di qualche asino, ma più che altro fa il servizio ai vigili che rinforzano le casse del comune, comodamente seduti a danno di qualche sprovveduto irresponsabile. A parte quello che è successo al povero motociclista, il problema rimane quello dell'educazione stradale. Un esempio su tutti: a Forlì l'area di via Torricelli è stata finalmente trasformata in senso unico. Bene, non c'è mattina che non incontri qualche str.... contromano in macchina. Ora, o c'è qualche furbo di troppo oppure la gente non legge i cartelli. I signori vigili dove sono?

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    @ gim le rampe di ingresso e di uscita dalla tangenziale non sono pericolose, è la gente che guida e non rispetta nè i limiti di velocità (vedi il ragazzo morto domenica) e nè le distanze di sicurezza (tamponamento con morto di qualche mese fa)!!... non si potevano realizzare in altro modo le rampe di accesso e uscita della tangenziale!!.. Comunque sia l'idea del Tutor è una grandissima patacata!!!

  • Avatar anonimo di piadina
    piadina

    i due incidenti mortali sono avvenuti per causa della velocità eccome!! e purtroppo il tutor non insegna alla gente a guidare! e guarda caso quando accadono incidenti di questo tipo si cercano un milione di scuse e non è mai colpa del conducente! pertanto l'amministrazione non può stare ferma a guardare che la gente si ammazzi perchè è distratta! magari con un tutor rimane concentrata per paura di prendere una multa!

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    In effetti la maggior parte delle rampe di ingresso e di uscita sono pericolosissime. Personalmente denuncerei gli intelligentoni che le hanno progettate ed approvate, altro che tutor!!!

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Spesso si criticano le vecchie strade su cui avvengono tante tragedie... questa è nuovissima eppure ancora con i guardrail assassini... e uno spreco immane di elettricità che acceca all'ingresso della galleria... La prima norma della progettazione da rispettare dovrebbe essere quella del buon senso.

  • Avatar anonimo di AleR6
    AleR6

    E' come sempre assurdo di come le persone che si ritrovano la "carica" di proporre ed eventualmente decidere le possibili soluzioni per risolvere i problemi, citino sempre le stesse proposte autovelox pattuglie ecc.. E' ovvio che il motociclista e' morto in curva e l autovelox non serviva. E' ovvio che dove ci si mette un autovelox il giorno dopo lo sanno tutti ci si passa ai 50 all'ora por poi Spalancarci a tutto gas. X risolvere i problemi visto che prendete un SACCO di soldi...Spremetevi un po il cervellino invece che parlare come si mangia. Per quanto mi riguarda dispiace tanto sapere di tt queste morti ma..... soluzione concreta non la vedo.

  • Avatar anonimo di Raffaele76
    Raffaele76

    Aggiungo ai messaggi che già sono stati fatti, che il tragico schianto del motociclista è avvenuto nella rampa di accesso alla tangenziale, quindi dato che in quel tratto il tutor non lo metteranno di certo, questa ideona di Gagliardi mi sembra solo l'ennesimo pretesto per fare cassa..

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Gagliardi dovrebbe chiedere cosa ne pensa a Bartolini, del suo stesso partito, che a piu' riprese ha sbraitato contro gli autovelox fissi. Per quanto mi riguarda sarei anche d'accordo, io i limiti li rispetto, ma come giustamente osserva Max67 i due tragici incidenti accaduti non sono stati causati dalla velocità.

  • Avatar anonimo di stefanelli
    stefanelli

    La proposta di Gagliardi non è condivisibile. Il tutor messo ad esempio in galleria con il limite dei 90 KM non risolve il problema.

  • Avatar anonimo di Max67
    Max67

    Un motociclista non imbocca la rampa di accesso... un camionista non si accorge delle auto ferme in colonna e schiaccia l'ultima utilitaria in coda... ....E questo cosa propone? IL TUTOR!!! Il vantaggio qual'è? ...due morti ugualmente ma con qualche soldino in cassa... Complimenti a Gagliardi per la lungimiranza...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -