Forlì, il PdL sul voto dei quartieri: "Così possono presentarsi anche i mafiosi"

Forlì, il PdL sul voto dei quartieri: "Così possono presentarsi anche i mafiosi"

Forlì, il PdL sul voto dei quartieri: "Così possono presentarsi anche i mafiosi"

FORLI' - "Le Circoscrizioni 2 e 3 si sono già espresse nel senso di attribuire l'elettorato attivo ai cittadini residenti nel Quartiere di età uguale o superiore ai 18 anni e l'elettorato passivo ai cittadini che abbiano compito i 18 anni di età anche se non residenti nel Quartiere ma in esso operanti, senza l'introduzione di ulteriori requisiti e controlli": un metodo che non piace ai consiglieri comunali del PDL Fabrizio Ragni ed Alessandro Spada e il consigliere provinciale Stefano Gagliardi.

 

"Come se non bastasse il Servizio Affari Generali del Comune ha ritenuto di precisare che la norma contenuta nel regolamento della Circoscrizione 1 che attribuisce l'elettorato attivo e passivo ai soli cittadini di età uguale o superiore ai 18 anni iscritti nelle liste elettorali sarebbe in palese contrasto con quella del regolamento comunale citato e, pertanto, sarebbe da ritenersi illegittima per violazione di legge" aggiungono Ragni, Spada e Gagliardi.

 

"Il Comune potrebbe ritenere addirittura perseguibile la strada della "disapplicazione del regolamento illegittimo" (cioè quello della Circoscrizione 1) applicando direttamente la norma di principio contenuta nel regolamento generale del decentramento che prevede la "libera partecipazione di tutti i cittadini residenti nel territorio di competenza" proseguono i consiglieri del PDL che chiedono al Sindaco Balzani, con un'interrogazione urgente presentata da Ragni e Spada, come sia conciliabile tale norma, ovvero la sua libera interpretazione resa dal Servizio Affari Generali, con i principi di chiarezza, trasparenza e controllo contenuti nel Testo Unico Enti Locali (D.Lgs. 267/2000), e più in generale con le Leggi dello Stato in materia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La legge, per il PdL, "nel preventivo accertamento dell'iscrizione nelle liste elettorali e, per quanto riguarda l'elettorato passivo, nella verifica dell'assenza di cause ostative alla candidatura dovute - ad esempio - all'esistenza di una sentenza di condanna definitiva per reati gravi (tra i quali peculato, corruzione ecc.) ovvero di una misura di prevenzione adottata nei confronti di coloro che sono indiziati di appartenere ad un'associazione mafiosa". "Ciò che è illegittimo" concludono preoccupati Ragni, Spada e Gagliardi "non è il regolamento in vigore nella Circoscrizione 1 ma il regolamento adottato dal Comune. Vi è da chiedersi quali controlli di trasparenza sia possibile esercitare su elettori ed eletti dopo l'adozione da parte delle Circoscrizioni 2 e 3 del nuovo regolamento per l'elezione dei comitati di quartiere".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Ragni e c. si arrampicano sugli specchi (a Ragni può anche riuscire, visto il nome) ... lo capirebbe anche un bambino che non vogliono far votare, neanche per un organismo meramente consultivo gli extracomunitari. Mi chiedo con che coraggio possano fare simili dichiarazioni quando un ministro del governo Berlusconi è indagato per reati connessi alla mafia. https://www.giornalettismo.com/archives/121559/il-ministro-romano-ancora-indagato-per-mafia/ Lo nominano ministro ma non lo vogliono nei quartieri? Ma ce l'hanno, costoro il senso del ridicolo?

  • Avatar anonimo di paolo reloaded
    paolo reloaded

    Con Dell'Utri e Cuffaro senza contare Berlusconi indagato tra le file del PDL in Parlamento forse questi signori dovrebbero solo tacere e non dare lezioni quando si parla di mafia e di mafiosi e di condanne per reati gravi

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -