Forlì: il Riesame dispone gli arresti domiciliari nell'inchiesta Icaro

Forlì: il Riesame dispone gli arresti domiciliari

Forlì: il Riesame dispone gli arresti domiciliari

FORLI' - Arresti domiciliari per la famiglia arrestata il 29 ottobre dagli agenti della Polizia di Frontiera di Forlì con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla calunnia e alla minaccia ai testimoni di un processo penale in corso. Lo ha stabilito il tribunale del Riesame. 

I giudici del Riesame di Bologna hanno sostenuto le accuse formulate dai sostituti procuratori di Forlì, Fabio Di Vizio e Marco Forte. Tali derivano da un'azione sistematica che gli indagati avrebbero ordito di comune accordo per inquinare l'indagine, già di per sé  molto complessa e laboriosa, in quanto tocca molti aspetti tecnici del codice della navigazione aerea.

Si tratterebbe di un'azione composta da un grande numero di esposti contro persone informate sui fatti, funzionari dell'Enac, dirigenti di aeroporti, personale di polizia, consulenti tecnici nel procedimento penale, quando non proprio minacce a testimoni e co-indagati, affinché tacessero o rendessero dichiarazioni false. La famiglia è difesa dall'avvocato Marco Martines.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -