Forlì: in tasca con 100 grammi di cocaina, due giovani in manette

Forlì: in tasca con 100 grammi di cocaina, due giovani in manette

Forlì: in tasca con 100 grammi di cocaina, due giovani in manette

FORLI' - Si è concluso con due arresti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un servizio contro i furti svolto domenica notte in via Lughese, a Forlì, dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile guidati dal tenente Cristiano Marella. In manette sono finiti un barese di 22 anni, A.B., residente a Massa Lombarda, e F.G., un albanese di 21 anni residente a Mordano. Quest'ultimo è stato denunciato anche per il possesso di un'arma da taglio.

 

>LE IMMAGINI DELLA CONFERENZA STAMPA

 

Tutto ha avuto inizio quando gli uomini dell'Arma hanno incrociato una "Lancia Y" che procedeva a bassa andatura. A bordo vi erano due giovani che sono stati subito fermati. Al volante si trovava l'extracomunitario, trapiantato in Italia fin da quando era piccolo, mentre il barese benché proprietario della vettura si trovava seduto sul lato passeggero. Entrambi hanno mostrato fin da subito un atteggiamento nervoso. Il 22enne, inoltre, presentava uno strano rigonfiamento nella tasca interna del giubbotto.

 

Addosso aveva un pacchetto in cellophane, ben scocciato, contenente ben 100 grammi di cocaina in piccoli sassi. "Me l'hanno messa in tasca", si è subito giustificato. "Ci stavamo recando in un locale", ha poi rincarato la dose. I militari, invece, hanno fin da subito sospettato che quella droga era destinata nelle mani di qualcuno e che al volante si trovava l'albanese perché conoscitore delle strade romagnole. La successiva perquisizione domiciliare ha avuto esito negativo.

 

Il gip Rita Chierici ha convalidato gli arresti dei due giovani, entrambi incensurati e operai: ora si trovano ai domiciliari a disposizione del pm Marco Forte. Per il giovane albanese è scattata anche la denuncia per porto abusivo d'arma in quanto trovato in possesso di un coltello che avrebbe potuto usare da autodifesa. Dal narcotest è risultato che la cocaina era di ottima qualità, con un elevato principio attivo. Dai sassi si potevano ricavare circa 300 grammi di neve.

 

"Quello del consumo della droga è un fenomeno in forte crescita - ha affermato il capitano Fabrizio Fratoni durante la conferenza stampa -. L'Arma dei Carabinieri sta effettuando una serie di conferenze nelle scuole per evidenziare i pericoli che ne derivano dall'uso di stupefacenti. Talvolta si può persino arrivare all'arresto cardiocircolatorio".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -