Forlì: inaugurata la "nuova" mensa dei poveri di Santa Maria del Fiore

Forlì: inaugurata la "nuova" mensa dei poveri di Santa Maria del Fiore

Forlì: inaugurata la "nuova" mensa dei poveri di Santa Maria del Fiore

E' stata inaugurata ufficialmente venerdì 14 maggio, alle ore 18.30 presso la Parrocchia di Santa Maria del Fiore in via Ravegnana 92 (Forlì), la ‘nuova' Mensa San Francesco, completamente rinnovata grazie al sostegno economico del Lions Club Forlì Valle del Bidente.

 

All'inaugurazione hanno presenziato il vescovo di Forlì-Bertinoro Mons. Lino Pizzi, gli assessori comunali  alle Politiche di Welfare e alla Cooperazione allo sviluppo Davide Drei e alle Politiche educative e formative Gabriella Tronconi, padre Vittorio Ottaviani, parroco di Santa Maria Del Fiore, e una folta rappresentanza dei soci del Lions Club Forlì Valle del Bidente, capeggiati dal presidentePaolo Dell'Aquila.

 

Il Club forlivese, che nel corso degli anni ha sostenuto le associazioni operanti nel campo socio-sanitario e socio-assistenziale (fra cui la Casa della Carità di Bertinoro, la Casa della speranza di Ravaldino in Monte, l'Opera Madonnina del Grappa di Galeata), ha deciso di dar vita a questo service,  il più impegnativo finanziariamente mai affrontato: sono stati donati complessivamente  24.000 euro (di cui 3.000 nel 2009 e  21.000 nel 2010), grazie ai quali la ‘Mensa dei Poveri' ha potuto rinnovare tutte le attrezzature della cucina (cappa a parete, lavastoviglie, friggitrice, cella frigorifera e congelatore, cuocipasta, doccia, tavoli da mensa e infine tegami e vassoi), la cui obsolescenza ne comprometteva il funzionamento, che sono andate a completare l'intervento iniziato nel 2009 con l'acquisto della nuova cucina.

La Mensa San Francesco  è gestita dai 12 volontari dell'Associazione San Francesco Mensa dei Poveri, presieduta  da Padre Vittorio  Ottaviani, che nel 2009 ha distribuito circa 20.000 pasti e consegnato circa 3500 borse alimentari ,gestendo settimanalmente 70 famiglie, di cui 59 straniere (33 del Marocco, 18 della Romania, , 3 algerine, 3 tunisine, 1 siriana e 1 ucraina) e 11 italiane. Ha distribuito abiti in quantità non quantificabile, gestendo anche piccoli aiuti economici ,sempre riferibili a bisogni immediati delle famiglie (salute, riscaldamento), con il supporto dei numerosi soci attivi e del gruppo di preghiera della comunità parrocchiale.

 

<<Nel momento in cui anche nella nostra provincia il tasso di occupazione (15-64 anni) tende a diminuire, passando dal 2007 al 2009 dal 68,2% al 66,8%, appare sempre più importante dare una mano ad associazioni come questa per ricreare una ‘società dell'umano', in grado cioè di ricostruire relazioni sociali significative - ha detto il presidente Paolo dell'Aquila - Noi crediamo nel privato sociale, nelle associazioni che costituiscono un ponte fra pubblico e privato, fra stato e mercato, apportando i nostri principi di servizio, di solidarietà e sussidiarietà>>.

 

All'inaugurazione è seguito, alle 20, presso l'Hotel Globus City, un meeting dedicato al tema: "Per una società dell'umano: la storia del movimento cattolico forlivese e la Mensa dei poveri", a cui hanno partecipato il Vescovo mons. Lino Pizzi, il Vicegovernatore del Distretto Lions 108a Guglielmo Lancasteri, mons. Franco Zaghini (storico diocesano), che ha relazionato sulla storia del movimento cattolico a Forlì, e padre Vittorio Ottaviani, che ha trattato della Mensa San Francesco e della sua Associazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -