Forlì, incontro 'blindato' in Regione sul futuro dell'aeroporto

Forlì, incontro 'blindato' in Regione sul futuro dell'aeroporto

Forlì, incontro 'blindato' in Regione sul futuro dell'aeroporto

Giornata campale mercoledì per il futuro dell'aeroporto di Forlì. La partita si gioca sul tavolo regionale, dove il maggiore azionista di Seaf, il Comune di Forlì, si è incontrato con la Regione per trovare una soluzione al ripiano del debito di 10 milioni euro. Non si sa se la giunta abbia accettato di partecipare all'aumento di capitale necessario per dare alla società l'ossigeno che serve per sopravvivere. Le bocce sono cucite. Il Sindaco di Forlì, Roberto Balzani: "Niente di ufficiale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente della Provincia, Massimo Bulbi, è ottimista: "Una soluzione si trova". La sopravvivenza di Seaf deve durare almeno fino al 4 marzo, giorno in cui si concluderà la prima parte del bando per la privatizzazione e data entro la quale vanno presentate le manifestazioni di interesse da parte di eventuali soggetti privati intenzionati a investire sullo scalo forlivese. Fondamentale in questo percorso che l'aeroporto sopravviva, nonostante i 10 milioni di euro di deficit registrati anche nel 2010, fino alla privatizzazione; l'alternativa sarebbe il fallimento della società.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -