Forlì: iper, per Spada (An-PdL) "va demolito"

Forlì: iper, per Spada (An-PdL) "va demolito"

FORLI' - "Il nuovo Iper, almeno per un anno, aggiungerà gravi problemi alle attività economiche del centro di Forlì, che già versa in condizioni critiche. Importanti studi internazionali hanno dimostrato che l'era degli ipermercati è finita, si dia allora un segnale forte alla città, si demoliscano le strutture già realizzate del nuovo centro commerciale e s'inizi ad investire seriamente sul cuore di Forlì".

 

E' quanto sostiene Alessandro Spada, coordinatore An-Pdl Forlì, in merito al caso Iper forlivese.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Partito democratico in questo caso sta cercando di distruggere pezzo dopo pezzo la storica anima della città anche per favorire gli interessi economici delle cooperative rosse. Lo scandalo relativo ai lavori d'ampliamento dell'Iper in un'area per cui non aveva ancora ottenuto le autorizzazioni e i permessi, come del resto i mancati controlli da parte del Comune, sembrano dimostrarlo con evidenza. Mentre i commercianti e i residenti del centro sono sempre più in difficoltà, il Partito democratico continua a sostenere scelte senza futuro per lo sviluppo economico del territorio, piegandosi alle volontà delle cooperative rosse. L'unico vero "ipermercato" di Forlì dev'essere considerato il centro storico, che necessita di politiche mirate a farlo diventare tale".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di valerio1964
    valerio1964

    I politici locali .che tristezza,come i commercianti pensano di fermare il tempo rompendo l'orologio...Non vedono questi Signori la transumanza del Sabato verso Forlimpopoli,Ravenna,Cesena,Savignano?

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Non è pensabile che ci siano ipermercati ogni 25 chilometri, ma non e possibile nemmeno che i forlivesi debbano andare sempre a portare soldi fuori, facendo favori ai centri commerciali già esistenti. Non vedo soluzioni, bisogna ripensare ad un progetto che consideri queste dinamiche, ragionando sulla tipologia di esercizi e inserendo attività alternative, o i negozi stessi degli iper oltre che quelli del centro rimarranno chiusi.

  • Avatar anonimo di steno
    steno

    Non conosco quest sig.Spada, mi lascia sconcertato che si possa pensare di demolire qualcosa in uno stato così avanzato di realizzazione. Credo che la sua idea sia al quanto originale, quasi ai confini della realtà, se queste sono le vostre proposte per il territori?? Vorrei fare una ricerca su quanti iper mercati si stanno costruendo nei territori governati dal centro destra in questo periodo. Proviamo ad andare a vedere??

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -