Forlì, iper. Secondo i lettori, una 'mazzata' per il centro storico

Forlì, iper. Secondo i lettori, una 'mazzata' per il centro storico

Forlì, iper. Secondo i lettori, una 'mazzata' per il centro storico

FORLI' - Poco più di 2 settimane all'inaugurazione dell'Iper e il dibattito continua. I lettori di Romagnaoggi.it sono convinti che l'apertura del centro commerciale di via Punta di Ferro, prevista per giovedì 7 aprile, sarà una vera e propria 'mazzata' per le attività del centro storico. Questo, già in agonia, con un grande nuovo concorrente, potrà solo peggiorare. Ha scelto questa opzione del sondaggio il 51,8% dei lettori, molto preoccupato per la sorte del centro commerciale naturale di Forlì.

 

>COSA NE PENSI? PARTECIPA AL SONDAGGIO

 

Il 37,9% dei lettori pensa invece che un iper a Forlì non creerà dei danni, in quanto si tratta di un'offerta diversa da quella del centro storico. Per il 10,3% dei votanti la ripercussione sarà solo iniziale. Insomma un boom dopo tanti anni di attesa, che poi sfumerà pian piano, ridando di nuovo respiro al centro.

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti (10)

  • Avatar anonimo di maury
    maury

    continuo a leggere che la gente si lamenta che l'iper rovina il centro ma perchè non chiedete al vostro sindaco come mai ha alzato il prezzo dei parcheggi in centro???ha fatto bene vanno tutti all'iper visto che il parcheggio è gratuito

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    @ Mar.Sol. 1) Le locazioni degli appartamenti sono in ribasso, grazie alla situazione di degrado in centro. 2) Gli esercenti cinesi non creano alcun problema dal punto di vista del degrado ( hai mai visto dei cinesi ubriacarsi, spacciare droga o prostituirsi per strada, in centro? ). 3) Come risulta dal commento, i negozi non attirano pubblico ! Facciamo il punto della situazione: 1) Le Forze dell'Ordine sia gli agenti della Polizia, Polizia Municipale, Carabinieri stanno svolgendo un lavoro eccezionale ! Personalmente, mi sento in dovere di ringraziarli a nome di tutti i forlivesi e i residenti a Forlì. 2) Giudici e pm possono impegnarsi di più nell'applicare le pene a questi soggetti. Perchè se uno " lavora" come delinquente se lo merita un soggiorno in galera ..lavorando per lo stato, gratis, in modo da essere educato a iniziare a " produrre " per la collettività ! Dal momento che non è al Grand Hotel ! A questo punto: 1) Non concentriamo una determinata tipologia di negozi, come i bar di via Giorgio Regnoli, in un' unica zona ! 2) Diminuiamo i costi dei parcheggi. Rendiamoli accessibili gratis a partire dalle ore 18 ! 3) Apriamo a nuove iniziative come: mercati rionali, mercati dell'antiquariato, dell'artigianato locale ..che si differerenziano da un iper ! Librerie aperte sino alle ore 22 ! Iniziamo con le due librerie in via Giorgio Regnoli ! 4) Determinati locali, come il disco-bar in via Giorgio Regnoli, possiamo de-centrarli ! Se un luogo ha come unica ragione d'essere che si faccia " confusione " ( ..eufemismo ) possiamo collocarlo in zone più adatte ..come la periferia ? ..dove non ci sono problemi di spazii aperti ! 5) Creaiamo serate a tema: musicale, artistico, artigianale, fotografico, letterario, danzante, in tutti i periodi annuali prossimi alle festività ! 6) Inseriamo spazi dedicati al verde in modo da rendere gradevole il centro ! Iniziamo ad amare questa città e a prendercene cura.

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    @Mar.Sol. giustamente ha sottolineato l'aspetto del costo degli affitti! questo costo, infatti, è direttamente collegato a quanto da me esposto. le spiego meglio: ha notato che le nuove urbanizzazioni in periferia sono esclusivamente a funzione abitativa? non ci sono mix funzionali che contribuiscono a creare un quartiere migliore... questo fa sì che il centro sia sostanzialmente l'unico luogo commercialmente appetibile, proprio perchè ci sono più servizi. ma il mix funzionale del centro è merito dei nostri avi, che costruivano con buon senso e mai e poi mai avrebbero posto i negozi lontano dalle loro abitazioni! l'iper crea un'offerta che non soddisfa nessun fabbisogno e soprattutto è un nuovo insediamento senza mix funzionale. quindi non può agevolare la concorrenza. non entro in altri dettagli troppo complicati da spiegare in un commento. ribadisco solo che il buon senso è andato a farsi benedire da un bel pezzo e hanno prevalso le clientele. questi sono i risultati.

  • Avatar anonimo di Mar.Sol.
    Mar.Sol.

    @ SignorG su certi aspetti posso concordare alle tue analisi, aspetti che per questioni di tempo spazio e dimenticanza avevo +/- volutamente tralasciato anche per non dilungarmi troppo... Ma su una cosa insisto nella mia opinione.... I costi, i costi delle locazini in centro!!! E' vero che dal centro si ha una diaspora senza limite, ma vi chiedo , sapete quanto costa una locazione per un'abitazione, o un attività commerciale, ancor più, in centro? Quanto deve fatturare un'attività per coprire un affitto di 1500 o più Euro su una superficie di 15mq? Come può sopravvivere? Con la crisi chi dispone di queste liquidità? Semplice, Cinesi che pagano solo in contanti, i soldi li consegnano a mano, e altre attività che non attirano pubblico, come banche e negozi di commercio per cittadini stranieri, come alimentari arabi e accessori packistani... Nulla da ridire al riguardo, ma costoro non attirano pubblico!!! Per il resto è solo questione economica, e poi ci sarebbero tanti altri aspetti da analizzare...

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Stavo per scrivere un piccolo commento, ma il SignorG ha detto praticamente tutto quello che c'era da dire.

  • Avatar anonimo di Tytus
    Tytus

    Concordo con il signorG lo spazio e' mal gestito e sfruttato ma considero che manchi anche una intera varieta di di servizi ed intrattenimenti io normalemente non giro in centro (non lo faro nemmeno piu perche ora sono all estero) m non c'e attrattivita nel farlo durante il giorno e la notte mi tocca girare a fondo schiena stretto per chi posso incontrare il che stringe ancora se ci portassi la mia fidanzata ci sono tantissimi bar ed i pochi negozi vagamenti interessanti non fanno orari interessanti per aiutarmi nello shopping il parcheggio si trova se non lo si vuol pagare ci si puo muovere un po fuori e farsi due passi che fa bene alla circolazione e' altrettanto vero che i commercianti sono dei somari che non hanno mai investito in un rinnovamento basti pensare a che attivita eseguano di loro iniziativa spontanea che a seguire viene smorzata dalla burocrazia comunale insomma un cane che si morde la coda colpa di tutti e nessuno

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    Ma parlate con competenza o per sentito dire? perchè mi pare che tutte le argomentazioni siano discorsi da bar e prive di ogni fondamento. scaricare i problemi del centro sui commercianti è totalmente sbagliato. il centro non funziona più perchè non ci abita più nessuno. e guardacaso negli ultimi 30 anni cos'è successo? si è costruito sempre più in periferia, senza valorizzare l'abitare in centro. vi porto un esempio: le località della riviera d'inverno sono morte perchè i negozi fanno schifo o perchè sono spopolate? eppure d'estate il commercio fa faville... ma vi siete chiesti perchè a forlì non funzioni più niente ultimamente? perchè si è seminato male. amministrare una città significa prima di tutto gestire il territorio "fisico" (ce lo insegnano tutte le civiltà antiche, greci romani ecc.)... a Forlì da 40 anni si fa pianificazione clientelare prima ancora che territoriale. negli anni 60-70 si è fatto un uso spropositato di piani PEEP, espropriando migliaia di metri quadri di città da destinare alle coop di costruzioni. si è incrementata l'offerta di nuove abitazioni perfino a san tomè (per esempio). e del centro non ci si è occupati (perchè meno redditizio per le suddette coop). abbiamo avuto cattivi amministratori e siamo ancora tutti ciechi su questo! non è una questione di parti politiche (Bologna la "rossa" ad esempio ha realizzato un bel piano di recupero del centro negli anni 60-70 facendo in modo di recuperarlo). Poi c'è anche un problema di morfologia: il centro di Forlì è enormemente più vasto di quello di Cesena o Faenza o Imola o Ravenna ecc. Toglietevi dalla testa che si possa pensare di trattarlo alla stessa maniera! Inoltre,è eticamente immorale occupare nuovo territorio, urbanizzarlo costruendo 20000 metri quadri e passa per metterci una sola funzione. Soprattutto se non ce n'è bisogno! La maggioranza dei negozi si sposterà dal centro all'iper. Perchè? perchè non c'è fabbisogno di un aumento dell'offerta commerciale!

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    D'accordo con l'apertura dell'Iper ma, non dimentichiamoci del centro storico di Forlì ...del resto, come del centro di ogni città, piccola o grande che sia ! Fare passeggiate, fare shopping ( avere la possibilità di incontrarsi fra vecchi amici quando arriva il sabato ) E' un diritto, non un lusso !

  • Avatar anonimo di Mar.Sol.
    Mar.Sol.

    Il centro morirà ulteriormente, peggiorando la sua situazione già catastrofica solo ed esclusivamente perchè i signori del centro, i commercianti del centro, sono sempre stati degli incapaci negli ultimi 30 anni. Ciò che sapevano fare era solo chiedere affitti impossibili da pagare per un buco più piccolo di una tana di un topo e non si sono mai operati ad incentivare e migliorare le attività commerciali che ne avrebbero dato lustro e vita!!! E' stata l'incapacità dei commercianti e cittadini del centro di Forlì che hanno degradato il patrimonio di cui la nostra città godeva!! Quindi chi ora piange è colui che ha creato il danno e chi piange ancor più forte ne è maggiormente colpevole!! Nelle cittadine qui attorno le cose sono andate diversamente perchè la gente vissuto e ha gestito tutto sempre diversamente!! Chi oggi protesta deve solo fare un "mea colpa" se vuol esser onesto con se stesso e verso gli altri, perchè costoro sono i soli e veri responsabili della attuale situazione, e se negano è solo ipocrisia! Rimini, Cesena, Ravenna, Faenza, Imola, Ferrara, Modena, Milano, Bologna, Roma e via via dicendo lo dimostrano!!! Basta far un giro da quelle parti e lo si vede, si capisce qual'è la differenza! Ora basta piangere e chiedere soldi alle amministrazioni, è il momento di tirar su le maniche e mettersi a lavorare veramente per guadagnarsi il pane, non strozzinaggio edile e nemmeno che l'amministrazione debba coprire le loro incapacità con inutili agevolazioni, si veda il centro aperto alle auto e tante altre cose!!

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    No ico feder, non è mercato libero se il pubblico non investe in modo uguale su zone ugualemnte importanti. Si chiama mercato forzato. Come l'abuso edilizio (non a caso), anche quello è mercato forzato... E non vorrei che i punti si unissero.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -