Forlì, Iper sequestrato: interrogato il sindaco Nadia Masini

Forlì, Iper sequestrato: interrogato il sindaco Nadia Masini

FORLI’ – Torna a far parlare di sé, con l’interrogatorio di Nadia Masini, il caso del nuovo Iper finito in una bufera giudiziaria. Il primo cittadino è stato chiamato giovedì mattina in Procura dal pm Alessandro Mancini, titolare del fascicolo, come persona informata sui fatti. Pare abbia negato di essere mai venuta a conoscenza di possibili abusi edilizi nel cantiere o nell’area circostante (dove erano stati costruiti 42 plinti in cemento armato).


Ma l’intero incontro è naturalmente top secret. Le indagini continuano a ritmo serrato dopo i numerosi interrogatori, il sequestro di numerosa documentazione e di entrambe le aree interessate. Inizialmente, il 24 settembre scorso, era finita mirino della magistratura l’area di 7mila metri destinati all’alimentare e nel quale sarebbero avvenuti gli abusi, mentre a fine gennaio il sequestro si è allargato all'intera area.


E’ di solo qualche settimana fa l’audizione in Procura del segretario generale Atonio Ventrella a cui gli inquirenti hanno chiesto delucidazioni sull’accordo di programma e sulla commissione di vigilanza che avrebbero dovuto definire le regole di costruzione del nuovo maxi-complesso commerciale che tante polemiche ha destato tra i commercianti del centro e non solo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -